LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fondazione Carispaq finanzia 466 progetti per 2,7 milioni
06 febbraio 2016
06 febbraio 2016 IL CENTRO

Il presidente Fanfani: «Nonostante il perdurare della crisi è stato conseguito un avanzo d’esercizio di 3 milioni»


L’AQUILA. È positivo il bilancio 2015 della Fondazione Carispaq: crescono il patrimonio e le erogazioni a favore dello sviluppo del territorio.

È quanto emerso ieri mattina nell’incontro annuale della Fondazione Carispaq con la stampa per illustrare i progetti realizzati nel 2015 a favore dello sviluppo socio-economico della provincia dell’Aquila e le iniziative già programmate per il nuovo anno. All’incontro hanno partecipato il presidente Marco Fanfani, il vicepresidente Domenico Taglieri e il segretario generale David Iagnemma. Lo scorso anno la Fondazione ha registrato un aumento delle erogazioni e un significativo incremento del proprio patrimonio per circa 2 milioni di euro. Nel 2015 sono stati finanziati 466 progetti per complessivi 2,7 milioni di euro suddivisi tra i diversi settori d’intervento: arte, attività e beni culturali 767.850 euro; sviluppo locale 887.100 euro, ricerca scientifica e tecnologica 192.000 euro; volontariato, filantropia e beneficenza 286.175 euro, crescita e formazione giovanile 568.400 euro. «Nonostante il perdurare della grave crisi dei mercati finanziari», ha spiegato Fanfani, «nel 2015 è stato conseguito un avanzo d’esercizio positivo, 3 milioni di euro che, unitamente alle risorse opportunamente accantonate negli esercizi precedenti, consentirà di mantenere stabile l’importo da destinare alle erogazioni (circa 2 milioni di euro). Nell’ambito dei progetti “propri”, la Fondazione ha promosso iniziative a favore dei giovani, come le 40 borse di studio/lavoro della durata di 12 mesi per lo svolgimento di tirocini formativo-professionalizzanti in aziende operanti nella provincia dell’Aquila. Nel 2015 sono stati sostenuti gli eventi di riapertura della basilica di San Bernardino per la quale la Fondazione ha interamente finanziato il restauro del prezioso soffitto ligneo. A questo si aggiunge l’organizzazione della seconda edizione del “Premio Fondazione Carispaq per la Solidarietà” il cui obiettivo è quello di promuovere la cultura della solidarietà e dei valori del bene comune. La Fondazione ha promosso lo sviluppo di idee progettuali come quelle per le infrastrutture ferroviarie per una migliore accessibilità della provincia dell’Aquila all’area di Roma, oppure per la realizzazione di una pista polifunzionale, ciclovia della Valle dell’Aterno. Nell’ambito dei progetti di terzi, la Fondazione sta promuovendo numerosi interventi di recupero del patrimonio artistico, archeologico e storico, tra cui il progetto di riqualificazione del parco del Castello cinquecentesco in collaborazione con il Comune dell’Aquila e le Soprintendenze competenti, i lavori dell’ex
Cinema Balilla a Sulmona e la ristrutturazione dell’ex scuola materna Montessori ad Avezzano, strutture che saranno destinate a centro culturale. La Fondazione, inoltre, partecipa all’organizzazione delle iniziative collegate al Giubileo.

Raniero Pizzi



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news