LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

"A Sesto 80 camere 10 borse di dottorato sconti in teatri e musei sì a lezioni innovative"
07 febbraio 2016 LA REPUBBLICA


HA nominato la squadra di prorettori e delegati ancora prima di insediarsi e ha presentato i sei obiettivi del piano programmatico triennale in streaming, di fronte all'intera comunità accademica. Non solo: ha chiesto a studenti, professori e personale tecnico amministrativo di dire la loro, indicando suggerimenti ma anche critiche. L'impronta che Luigi Dei ha voluto dare al proprio rettorato è apparsa da subito innovativa. Oggi, a tre mesi dal suo insediamento, risponde alle proposte degli studenti.

1 — LA CARTA DEI DIRITTI E DOVERI

È un documento di cui c'è un forte bisogno e con il quale ci assumiamo tutti delle responsabilità. Una commissione ah hoc formata da studenti e professori è già al lavoro per redigere il testo ed entro due mesi contiamo di avere tutto pronto per l'approvazione. Quanto alle agevolazioni per gli studenti che usano i mezzi di trasporto, non è materia da inserire nella Carta. In quel caso va attivata una convenzione con il nuovo gestore della mobilità. Potremmo aggiungere quella quota alle tasse universitarie, ma certo non possiamo usare le attuali tasse per pagare l'abbonamento ai ragazzi. Il contributo degli studenti al Ffo (il Fondo di finanziamento ordinario) non dovrebbe superare il 20% e nella nostra università siamo già riusciti a scendere al 17,7%.

2 — GLI STUDENTI PART-TIME

Siamo disponibili a ripensare questa figura. Ci sembrava che già con 30 crediti l'anno alcuni studenti avessero delle difficoltà a sostenere i ritmi, ma se ci chiedono uno spettro più ampio lo prenderemo in considerazione. Bisogna valutare se una formula che prevede tre fasciazioni (60, 45 o 30 crediti annui) possa effettivamente funzionare. Potremmo intanto attivarla in via sperimentale. Più riusciamo a costruire carriere che aderiscono alle esigenze degli studenti, più abbiamo raggiunto il nostro scopo. Senza tuttavia arrivare a situazioni estreme che rischiano di trasformarsi in contratti con il singolo che poi diventano impossibili da gestire.

3 — LA TESSERA

C'è un tavolo tecnico regionale che si sta occupando del tema. Il personale delle sei università toscane ha già fatto una ricognizione per capire qual è la situazione delle tessere nei diversi atenei. Ora si aprirà una discussione con docenti e studenti per esaminare le due proposte emerse. La "card" è pensata su base regionale e garantirà l'accesso al sistema bibliotecario inter- universitario e alle mense, oltre ad agevolazioni per la mobilità. Una delle opzioni è appoggiarsi a un istituto di credito unico, ma questo potrebbe creare dei rallentamenti perché dovrebbe essere indetta una gara di evidenza pubblica per selezionarlo. L'altra opzione prevede invece che ognuno attivi la "card" presso la propria banca. Una volta decollata la tessera regionale, c'è in cantiere la "Unifi card": comprenderà l'iscrizione al Cus (il centro universitario sportivo) e sconti nei teatri, al cinema e nei musei. Questa tessera andrà anche a sostituire il libretto universitario e diventerà una sorta di carta d'identità dello studente.

4 — FONDI ALL'ERASMUS

Tra i nostri obiettivi c'è una maggiore attenzione all'internazionalizzazione e stiamo lavorando su due fronti: l'incremento dei finanziamenti per la mobilità Erasmus e 10 borse di dottorato in più. Serve un controllo accurato perché ci sono i vincoli di bilancio, ma mi riterrei soddisfatto se riuscissi a trovare qualche centinaia di migliaia di euro da destinare a questa voce. Speriamo in un primo ritocco entro marzo, in attesa di un incremento più sostanzioso nel 2017.

5 — RIQUALIFICAZIONE DEGLI SPAZI

Nell'ultimo Cda siamo andati avanti su un vecchio progetto che si era arenato e che prevedeva la costruzione di un'altra torre a Morgagni con 250 posti letto destinati agli studenti. In più, ci sono le 80 camere al polo di Sesto: mi piacerebbe inaugurare la nuova residenza a settembre. Quanto all'apertura delle biblioteche nel fine settimana, il problema è complesso. Stiamo valutando se l'attuale personale può reggere i turni il sabato, ma è difficile perché abbiamo numeri risicati che a fatica coprono gli orari dal lunedì al venerdì. Questa è la conseguenza dei tanti pensionamenti che abbiamo avuto.

6 — PIÙ LABORATORI PER TUTTI

I laboratori vanno pensati in base alle discipline. Bisogna valutare caso per caso ed è impossibile renderli equiparabili in tutta l'università. Ci sono materie, come Chimica, dove questi sono indispensabili, ma altre come Filosofia o Scienze giuridiche nelle quali è più importante la lezione frontale. Sì a un maggior numero di uscite e altri tipi di attività che favoriscano i contatti tra studenti e professori: su questo siamo disposti a investire.






news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news