LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Il Colosseo Quadrato e lo scempio (da teppisti) della scalinata
Rinaldo Frignani

È uno dei palazzi più famosi di Roma. Il Colosseo Quadrato dell’Eur, sfondo di film come «Roma città aperta» di Roberto Rossellini, «L’Eclisse» di Michelangelo Antonioni, «8½» di Federico Fellini. Anche per questo si sperava che la scalinata in travertino dell’edificio progettato nel 1937 ma completato nel dopoguerra, ora vincolato dai Beni Culturali - e che dall’ottobre scorso è il quartier generale del Gruppo Fendi -, fosse protetta almeno da un sistema di telecamere funzionanti. Ma così non sarebbe - come ha svelato ieri su Facebook lo stesso presidente del IX Municipio Andrea Santoro: «Eur Spa ha smesso di pagare il servizio», ha spiegato rispondendo a un cittadino - e sarà quindi più difficile individuare chi, probabilmente nella notte di sabato, ha gravemente danneggiato la struttura. In particolare in due punti: il primo sfondando alcuni gradoni che sono collassati al centro, il secondo staccando quattro pezzi di basamento.
In questo caso ci sono segni evidenti di un oggetto pesante che ha strisciato per tutta la lunghezza della scalinata, da cima a fondo. Come se - è una delle ipotesi per spiegare entrambi i danneggiamenti - uno o più veicoli si siano lanciati in discesa sui gradoni, toccando (più nel secondo caso che nel primo) con il fondo dello chassis di un’auto. Come è accaduto qualche anno fa a Trinità dei Monti. In ogni modo un gesto di vandalismo che ha come precedenti nella zona gli episodi scoperti al Laghetto dell’Eur e anche nel parco a ridosso del Palazzo della Civiltà Italiana con altri punti deturpati. Anche in questi casi i teppisti non sono stati identificati. Un’altra ipotesi è che alcuni pezzi di travertino siano stati staccati e lanciati sui gradoni, anche se nei punti dove mancano ci sono erbacce che sembrano essere cresciute già senza alcuna copertura.
Insomma un giallo. «Faremo riattivare tutte le telecamere di Eur Spa e sto chiedendo alle aziende che le hanno già attive di darci una mano perché dobbiamo prendere questi delinquenti e non farli rialzare fino a quando non avranno rimesso a posto tutto», avverte ancora Santoro, che aggiunge arrabbiato: «Dicono che le telecamere non rispettano la privacy. Vorrà dire che non rispetterò la privacy. Anzi voglio che questi delinquenti siano visti in tutto il pianeta». Il mini sindaco ha anche chiesto ai vigili urbani e alla polizia di aumentare la vigilanza in questa parte dell’Eur «per scongiurare il ripetersi di episodi di vandalismo».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news