LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia. PGT, servono degli attori
Massimo Tedeschi
Corriere della Sera - Brescia 11/2/2016

Quando il polverone delle polemiche consiliari sul nuovo Pgt sarà calato, sarà interessante riflettere, pacatamente, sulla strada che la Loggia ha imboccato con il Pgt-Tiboni. Certo il sindaco Del Bono ieri ha avuto buon gioco nel rivendicare che il Pgt approvato l’altra notte è molto più di una variante, ed è invece una previsione urbanistica radicalmente nuova sul futuro della città. Del Bono ha ricordato alcuni elementi di novità: il dimezzamento delle superfici edificabili previste dal vecchio Pgt che comportavano consumo di suolo (si è scesi da 1,2 milioni di metri quadrati, ovvero tre volte la superficie di Città del Vaticano, a 600mila metri). È un’inversione storica, la prima del dopoguerra rispetto a una serie di previsioni sempre in crescita, sempre espansive. Altrettanto giustamente Del Bono ha rivendicato, fra le scelte strategiche, la previsione delle nuove infrastrutture sportive (stadio in primis) e l’ampliamento della cintura verde attorno alla città formata da parco delle colline, parco del Mella, parco agricolo di San Polo e parco delle Cave. Il contenimento delle nuove previsioni edilizie è considerato il viatico necessario affinché le due maggiori operazioni di trasformazione urbana incagliate ormai da vent’anni (comparto Milano ed ex Magazzini generali) possano finalmente decollare. Certo, colpisce che nella vicenda strategica del nuovo Pgt sia mancato il pressing dei grandi attori del passato: i costruttori hanno chiesto espressamente lo stop a nuove edificazioni, per non deprimere ulteriormente i prezzi del già edificato; le grandi centrali cooperative sono alle corde, tanto che gli 88mila metri quadrati (più eventuali 15mila) riservati a Sanpolino alle aree «167» hanno un sapore di un auspicio, non certo della risposta a una domanda. Con chi ha dovuto vedersela la Loggia, dunque? Non certo con gli imprenditori del mattone ma con le banche, ormai vere detentrici di queste aree e signore del destino di pezzi di città. Del Bono ha visto negli operatori finanziari segni di disponibilità a tornare a investire nel mattone: c’è da augurarlo, così come c’è da augurarsi il ritorno sulla scena di vecchi e nuovi attori. Un’ultima annotazione. Nelle pieghe delle norme tecniche di attuazione sta annidato uno degli elementi di novità di questo Pgt: lo sconto (fino all’85%) degli oneri di urbanizzazione per chi ristruttura. Questo fattore, unito agli incentivi fiscali del 50% sulle spese di ristrutturazione (fino a 96mila euro), che lo Sblocca Italia ha prorogato al 31 dicembre, potrebbero determinare una corsa dei privati cittadini alle ristrutturazioni. Il tutto rischia di determinare una vera lotta contro il tempo. Riusciranno gli uffici comunali, già ingolfati e sotto organico, a dare risposte rapide, in tempi utili per i cittadini e per la città?



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news