LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

«Legge sui parchi, sì al comitato snello»
Marika Giovannini
Corriere del Trentino 11/2/2016

Masè (Adamello Brenta) domani a Milano per l’Oscar dell’Ecoturismo

TRENTO. «Credo sia importante snellire il comitato di gestione del parco. Oggi comprende 73 persone: a volte ho la sensazione che ci sia più distrazione in un organismo così ampio rispetto a uno più ristretto». All’indomani della cabina di regia sulle aree protette (Corriere del Trentino di ieri) e in vista della legge provinciale di aprile, il presidente del Parco Adamello Brenta Joseph Masè riflette sulla riforma in agenda. Tratteggiando anche i passaggi dei suoi primi due mesi di mandato alla guida dell’ente di Strembo.
«Della riforma dei comitati di gestione e delle giunte dei parchi — spiega Masè — abbiamo discusso con Provincia e parco di Paneveggio pochi giorni fa, in un incontro a Trento. Non ci sono proposte già delineate: per quanto ci riguarda, abbiamo iniziato con il direttore a ragionare sul nostro comitato. Non mi pare che, per ora, la riforma toccherà le competenze».
Domani, intanto, il presidente sarà alla Borsa internazionale del turismo di Milano per ricevere da Legambiente la targa dell’Oscar dell’Ecoturismo, ottenuta «per aver favorito — osserva Masè — un percorso di qualificazione delle strutture turistiche presenti nell’area del parco attraverso un processo di formazione basato sulla sostenibilità». Mentre in valle, dopo aver ascoltato tutti i dipendenti, il presidente sta incontrando le varie comunità inserite nei confini del parco per presentare l’attività dell’ente (il prossimo appuntamento è il 18 ad Andalo). «Il mandato è iniziato con tanto entusiasmo, anche se gli impegni non mancano» ammette Masè. Che nel frattempo ha anche nominato la sua giunta. Con incarichi legati agli obiettivi fissati nel suo programma. «Un assessore — dice — si occuperà di valutare le case del parco, per capire dove intervenire per migliorare. Mentre un altro si concentrerà su comunicazione e marketing». Un obiettivo, quest’ultimo prioritario nel programma di Masè: «Incontrerò domani (oggi, ndr ) il personale di questo settore». Con potenziamenti in vista? «Dovremo capire se ci saranno gli spazi per affiancare a chi si occupa di comunicazione anche qualche dipendente che oggi lavora in amministrazione e alla didattica». Altre deleghe specifiche riguardano inoltre la «Qualità parco», la mobilità sostenibile e la formazione del personale stagionale.
Ma le questioni di attualità, oltre alla legge provinciale, non mancano. Come il nodo della caccia nei parchi, tornato sul tavolo dopo l’ultimo passaggio in Commissione dei 12. «Nel nostro parco — sottolinea Masè — la caccia è una presenza storica: toglierla avrebbe potuto mettere a repentaglio la stessa sopravvivenza dell’ente parco, nel rapporto di convivenza con le comunità locali. Si tratta, in ogni caso, di una caccia di selezione che considero compatibile con l’area protetta. Quella romana è una soluzione che condivido e che approvo».
Tra qualche mese inoltre (probabilmente a giugno) nove dei 12 guardiaparco dell’ente di Strembo saranno trasferiti al corpo forestale. Con più di un timore sul fronte della vigilanza. «Non ci saranno problemi in questo senso — risponde il presidente — perché l’attività sarà la stessa».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news