LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA - Il giallo della tomba ritrovata a San Filippo
09 febbraio 2016 IL TIRRENO

Una tomba alla cappuccina, contenente un sarcofago di piombo, chiuso e del quale ancora non si conosce l'occupante. C'è anche un po' di mistero nei reperti ritrovati a San Filippo durante i lavori per la nuova strada dell'ospedale. I resti - come ha spiegato il direttore degli scavi Alessandro Giannoni, ospite alla presentazione del libro "I signori delle rupi" - risalgono a vari periodi della lunghissima dominazione romana. Tra l'altra ci sono un'antica strada, diverse fosse per le sepolture, un recinto funerario e vari oggetti d'uso quotidiano come una brocca in bronzo, dalla fattura raffinata e simile a quelle di Pompei.

Ma la star è senza dubbio la tomba alla cappuccina, tipica dell'età imperiale e detta così perché veniva realizzata con il tetto - in tegole o lastroni di pietra - a forma del cappuccio di un frate. Inusuale non è il tipo di sepoltura, quanto il suo contenuto: il sarcofago di piombo, completo di cerniere ai lati e paragonabile a una bara zincata odierna. "In Italia - dice Giannoni - ne sono stati trovati solo una decina. E in Toscana è l'unico".

Cosa ci sia dentro, ancora non si sa perché per aprire la cassa servono varie autorizzazioni ufficiali. Così è stata caricata su un furgone e portata alla Soprintendenza archeologica fiorentina dove sarà aperta e poi sottoposta a restauro.

Sull'occupante della cassa si fanno diverse ipotesi. Potrebbe essere un forestiero che fu sepolto lontano dalla terra natale, in particolare dall'Emilia, dove l'uso del sarcofago
in piombo era il più diffuso in Italia. Ma potrebbe essere anche un lucchese per la cui sepoltura fu scelto il modello emiliano, che si stava propagando nelle province dell'Impero. Del resto Lucca aveva un ruolo importante sulle vie che dall'Italia settentrionale portavano a Roma. (p.t.)



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news