LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO-Il "padre" del Polo Reale diventa direttore dell'Archivio di Stato di Milano
MARINA PAGLIERI
Repubblica-Torino, 12/02/2016

Compagnoni si è anche occupato dei cantieri dei Giardini Reali e del restauro della cappella della Sindone: "Lascio la città con nostalgia e un prezioso bagaglio formativo"


A quasi un anno dal suo insediamento, Benedetto Luigi Compagnoni lascia l'incarico di Segretario regionale per i beni culturali del Piemonte per divenire direttore dell'Archivio di Stato di Milano.
Il suo mandato torinese è iniziato nel marzo dello scorso anno, quando ha assunto il nuovo ruolo previsto dalla riforma del Mibact. In questo periodo ha diretto anche il Polo Reale, gestendo il passaggio alla fase di autonomia dei "Musei Reali", fino all'arrivo della direttrice Enrica Pagella, vincitrice la scorsa estate del concorso.

"Nei mesi della mia permanenza in questa splendida città - dice Compagnoni - ho avuto l'occasione di vivere un momento speciale, grazie a eventi quali l'Ostensione della Sindone, le rassegne culturali che si sono susseguite tra la primavera e l'autunno, lo svolgimento del World Forum of Local Economic Development, le visite del Presidente della Repubblica, del Presidente del Consiglio, del Santo Padre, di Ban Ki-moon e di altre personalità di rilievo internazionale".

Compagnoni si è impegnato in questa fase per l'attuazione dei principi di trasparenza e anticorruzione dell'attività amministrativa, specialmente in materia di contratti e appalti, mentre nell'ambito della tutela ha organizzato l'attività della Commissione regionale per il patrimonio culturale. "Per quanto riguarda il Polo Reale - aggiunge - l'obiettivo prioritario è stato quello di guidare il processo per la sua costituzione in istituto autonomo, secondo le nuove norme previste dalla riforma del Ministero. Le diverse componenti di tale realtà sono state così accorpate in un unico museo, all'insegna di un percorso che, seppur in gran parte completato, richiede una fase di ulteriore sviluppo, ora portata avanti dal nuovo direttore".

Un lavoro il suo gratificato dal risultato dei 526.000 visitatori del 2015, con un incremento del 10% rispetto all'anno precedente. "Lascio Torino - conclude Compagnoni - con un po' di nostalgia e con l'orgoglio di aver maturato un prezioso arricchimento del mio bagaglio formativo e professionale. Verso la città
mi resta dunque un debito di riconoscenza, almeno in parte colmato con lo sforzo che ho compiuto per raggiungere un importante traguardo: avviare alla conclusione il cantiere per la riapertura dei Giardini Reali e quello per il restauro della Cappella della Sindone, permettendo già dal 2017 la restituzione alla cittadinanza torinese e alla comunità scientifica di uno dei più noti gioielli dell'architettura barocca" .



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news