LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Il Quirinale chiede in prestito il Caravaggio
Gabriele Bojano
Corriere del Mezzogiorno 12/2/2016

La presidenza della Repubblica vuole «Le opere di Misericordia» per una mostra nella Capitale

Napoli. Capolavori d’arte in tournée: si torna a parlare del famoso dipinto di Michelangelo da Caravaggio Le opere di Misericordia , conservato nel Pio Monte della Misericordia di Napoli da oltre cinque secoli. Stavolta a chiederlo in prestito sarebbe il Capo dello Stato in persona, Sergio Mattarella, per una mostra da tenersi nei prossimi mesi al Quirinale. Un trasferimento che non è visto di buon occhio da Italia Nostra e dai maggiori storici dell’arte italiani che sono scesi nuovamente sul piede di guerra adducendo — come scrive il presidente di Italia Nostra Napoli, Guido Donatone, nella lettera a Mattarella che pubblichiamo a parte — la «perpetua inamovibilità» della tela. Già nell’agosto-settembre del 2014 ci fu una mobilitazione generale che la ebbe vinta affinché il capolavoro del Caravaggio non venisse impacchettato e messo in viaggio, destinazione Expo di Milano.
Un destino che è completamente agli antipodi per quanto riguarda un altro bene artistico di valenza mondiale: la lastra dipinta del Tuffatore , proveniente da una tomba di Paestum del V secolo avanti Cristo, unica al mondo, che invece all’Expo c’è stata, per giunta con grande successo, come attrazione della mostra «Mito e Natura: dalla Grecia a Pompei». Anche in questa circostanza ci fu qualcuno che protestò temendo per l’incolumità dell’opera-simbolo di Paestum (non a caso appare nel nuovo logo del Parco Archeologico che si presenta stamattina alla Bit di Milano), ma alla fine prevalse l’orientamento contrario. Anche perché nel frattempo la sede naturale del Tuffatore , la sala del Museo Archeologico di Paestum, è sottoposta a lavori di ristrutturazione e ammodernamento. Chiusa la parentesi Expo, il Tuffatore , prima di rientrare a casa, si ferma dal 24 febbraio anche al Museo Archeologico di Napoli insieme alla mostra che lo ospita.
L’appello di Donatone non è l’unico rivolto al presidente della Repubblica che ha per oggetto il patrimonio artistico-culturale di Napoli: ce n’è un altro, apparso sul blog di Pippo Civati, in cui l’ex democrat, immaginando di essere Giambattista Vico, perora la causa del patrimonio librario dell’Istituto degli Studi Filosofici: «Sono, i libri del Marotta — scrive — di sì gran erudizione, e dottrina ricolmi, che fanno pensare alla loro perdita come ci si appresta a un lutto senza speranza». Da qui la richiesta «acciocché siano concessi alla fruitione del pubblico in luogo degno e a carico del nostro Paese».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news