LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MONSUMMANO Il progetto delle nuove piazze senza l’ok della Sovrintendenza
11 marzo 2016 IL TIRRENO




Senza l'autorizzazione della Soprintendenza per i beni storici e architettonici non può andare avanti il progetto di riqualificazione del sistema piazze del centro storico. Lo sostiene il Movimento 5 Stelle cittadino dopo un'interrogazione parlamentare presentata dalla senatrice Laura Bottici, che ha ricevuto conferma dal ministero dei Beni Culturali come «l'amministrazione comunale si sia dimenticata di richiedere l'autorizzazione della Soprintendenza per il restyling del sistema piazze». Proprio ora che sembrava sbloccarsi il piano di rifacimento di piazza Amendola, prima fase del maquillage generale (il sindaco Rinaldo Vanni sul Tirreno aveva annunciato il progetto esecutivo e l'intenzione di iniziare i lavori entro la fine dell'anno). Scrivono i 5 Stelle: «Il sistema piazze in un mare di errori: il Mibac già nel 2009 aveva fatto sapere all'amministrazione di Monsummano che i centri storici sono tutelati dalla Soprintendenza e avvertito che tutte le opere e i lavori di qualsiasi genere sui beni culturali sono subordinati alla autorizzazione della stessa. Che ci provi un cittadino o un commerciante a mancare un permesso o un passaggio dagli uffici comunali. Ma questi amministratori tanto bravi e capaci, possono anche evitare le autorizzazioni tanto hanno il mandato degli elettori, e se sbagliano paga pantalone». Gli attivisti poi si scagliano contro il nuovo volto in previsione di piazza Amendola (totale pedonalizzazione con realizzazione di un'ampia scalinata centrale e di un piano di calpestio per coprire il dislivello esistente): «È dal 2010 che vogliono rifare il centro (anche se il concorso d'idee per la progettazione è del 2013, ndr) e presto avremo una piazza Amendola degna di una capitale europea: sì ma del 1800, quando i re regnavano e il popolo subiva. Una bella scalinata in travertino, addio al monumento ai ciabattini (tanto chi se li ricorda), un bel percorso romantico, senza percorso per i disabili. E la pagheremo 250.000 euro, salvo errori come abbiamo già visto soprattutto ultimamente. E chissà quali altre sorprese arriveranno con Cintolese Nova (il mega progetto in partenza sulla frazione più popolosa del territorio, ndr)». L'affondo di M5s continua sulla Consulta delle piazze: «Tutto questo democraticamente scelto dall'amministrazione da sola, che scappa al confronto con minoranze e cittadini in consiglio comunale. Meglio una bella Consulta da non consultare: foglia di fico per nascondere vergogne e paura del confronto. A proposito, ma qualcuno ne ha avuto notizia della Consulta sul sistema piazze? A parte le polemiche e le abili mosse politiche di chi ci ha sempre governato, domandiamoci: è questa la Monsummano che vogliamo lasciare ai nostri pronipoti? È possibile trovare una nuova strada pulita e comune per il nostro futuro?». Luca Signorini




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news