LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAGLIARI Pale eoliche attorno al santuario nuragico di Serri
07 marzo 2016 LA NUOVA SARDEGNA

Il meraviglioso santuario nuragico di Serri, uno dei più importanti siti preistorici dell'isola, è minacciato dalla prossima installazione di una serie di impianti di produzione di energia eolica da 60 kilowatt, il cosiddetto minieolico che negli ultimi anni si sta affermando in ogni angolo d'Italia. La denuncia arriva dal Gruppo di Intervento giuridico, che in una nota diffusa in questi giorni segnala come tre impianti siano stati già autorizzati nel corso del 2015 «sebbene si trovino a breve distanza da uno dei più importanti complessi culturali della Sardegna nuragica, esteso per oltre tre ettari lungo la Giara di Serri, l'altopiano basaltico al confine fra Trexenta e Campidano». Il leader del Grig Stefano Deliperi non prende le distanze dalle forme di energia tratte da fonte rinnovabile, come l'eolico «potenzialmente utile». Quanto dalla speculazione che accompagna spesso i progetti basati sulla ricerca di energie alternative, che nel caso di Serri mettono a rischio in modo evidente un paesaggio storico-culturale di altissimo valore con ricadute economiche tutte da dimostrare. Nel 2014 la Procura di Cagliari ha messo sotto inchiesta 74 progetti di mini-aerogeneratori con potenza di poco inferiore ai 60 kilowatt presentati dalle stesse compagini societarie nel Campidano, il processo contro alcuni imprenditori coinvolti nella vicenda si apriràa maggio. Scrive Deliperi: «Teoricamente impianti mini-eolici vengoo ideati per fornire un giusto sospegno energetico per singole aziende e un beneficio ambientale per la Terra, nella realtà sono diventati uno strumento speculativo per aggirare la legge, aggirare l'obbligo di valutazione d'impatto ambientale e lucrare coi certificati verdi e benefici di varia natura». A leggere le cronache in questo settore i tentativi di truffa e di speculazione sul filo dell'illegalità sono all'ordine del giorno, il caso di Serri però assume un'importanza maggiore perché al di là degli aspetti speculativi, tutti da dimostrare, mette a serio rischio un sito di enorme importanza culturale, minandone il paesaggio che lo integra e lo circonda. Chiede Delioperi: «E' questo che vogliamo? E' questo il futuro per le nostre risorse culturali?». Il Grig chiude la nota con una proposta: «E' necessario un ampliamento delle fascia di rispetto delle aree e dei siti archeologici» prima che vengano inglobati in paesaggi tecnologici spesso inutili e dannosi. (m.l)



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news