LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un capolavoro e un territorio per rendere omaggio a Bellini
di Enrico Tantucci
06 marzo 2016 LA NUOVA VENEZIA




Sarà una mostra "diffusa", allargata ai musei e alle chiese che non solo a Venezia ma in tutto il Veneto conservano le sue opere, quella che celebrerà quest'anno i cinquecento anni dalla morte di Giovanni Bellini. È questa la scelta fatta dalla Fondazione Musei Civici insieme alle altri maggiori istituzioni culturali veneziane - a cominciare dal Polo Museale del Veneto e le Gallerie dell'Accademia - proponendo itinerari e percorsi di visita sul territorio, che arriveranno anche a città come Rovigo, Vicenza, Verona, Padova, Treviso che pure ospitano opere di uno dei maggiori artisti in senso assoluto del Rinascimento veneziano. La grande mostra specifica, Venezia la organizzerà tra due anni - tra Palazzo Ducale e le Gallerie dell'Accademia - per un altro cinquecentenario illustre, quello della nascita di Jacopo Tintoretto e su di esso si sono concentrati gli sforzi anche economici dei Musei Civici. Diversa invece la celebrazione di Bellini - tenendo conto che una grande mostra sul pittore è stata fatta di recente, nel 2008, alle Scuderie del Quirinale - che però può rappresentare un modello interessante di collaborazione tra le istituzioni veneziane (e venete) su un unico tema e non a caso si parla per il prossimo anno di itinerari diffusi sul Medioevo e tra due anni invece, proprio sul Tintoretto, a corredo della grande mostra. Le celebrazioni belliniane si sono aperte ieri a Venezia al museo Correr con la presentazione di un capolavoro assoluto dell'artista, forse l'ultima opera da lui dipinta: "L'ebbrezza di Noè", prestato per l'occasione (e fino al 18 giugno) dal Musée des Beaux-Art di Besançon, a cui il collezionista che l'aveva acquistata all'asta, Jean Gigoux, l'aveva donata alla fine dell'Ottocento. Un prestito dovuto all'intervento dello storico dell'arte Pierre Rosenberg, già direttore del Louvre e grande amico di Venezia oltre che dell'Alliance Française, che collabora all'iniziativa. Rosenberg ha ricordato anche ieri come l'attribuzione a Bellini di quest'opera straordinaria in cui si avvicina, quasi rendendogli omaggio, al giovane Giorgione, sia stata sempre sostenuta da Roberto Longhi, ma messa in discussione da Bernard Berenson, convinto poi proprio dall'esame diretto dell'opera in una mostra al Louvre, intitolata "Da Giotto a Bellini". Il dipinto necessita certamente di un restauro - che ci sarà al suo ritorno a Besançon, come ha detto ieri anche il direttore del museo francese Emmanuel Guigon - ma lascia comunque stupefatti soprattutto per la libertà espressiva che Bellini sa concedersi nel descrivere il tema biblico, avvicinandosi appunto al tonalismo giorgionesco senza però rinunciare alla limpida rarefazione della sua pittura, in una sorta di testamento visivo della sua dimensione di artista. Il direttore del Polo Museale Veneto Daniele Ferrara ha annunciato interventi di recupero di opere belliniane che caratterizzeranno l'annata a lui dedicata, mentre il direttore dell'Istituto di Storia dell'Arte della Fondazione Cini Luca Massimo Barbero ha a sua volta precisato che un convegno internazionale di due giorni sull'artista - il 27 e il 28 ottobre sull'isola di San Giorgio - chiuderà di fatto le celebrazioni, presentate ieri, tra gli altri anche dal direttore della Fondazione Musei Civici Gabriella Belli e dal suo presidente Maria Cristina Gribaudi.




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news