LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Grandi navi, Delrio punta sulle Tresse
A.Zo.
Corriere del Veneto 18/3/2016

Il Porto deve fare lo studio ambientale. Zaia frena: a Roma i ministeri litigano

VENEZIA. Il progetto Tresse Nuovo deve essere valutato «con priorità», perché «ha ricevuto i pareri positivi di tutte le amministrazioni locali rispetto ad altri in corso di elaborazione». Lo ribadisce il ministero delle Infrastrutture, in una nota inviata al ministero dell’Ambiente dalla quale emerge che il Tresse è ancora lontano. Intanto il presidente della Regione Luca Zaia fa emergere i contrasti tra ministeri nella scelta del progetto alternativo al passaggio a San Marco.

VENEZIA. Il progetto Tresse Nuovo deve essere valutato «con priorità», perché «ha ricevuto i pareri positivi di tutte le amministrazioni locali rispetto ad altri in corso di elaborazione». Questo ribadisce il ministero delle Infrastrutture, a firma del capo di gabinetto Mauro Bonaretti, in una nota di martedì scorso inviata al ministero dell’Ambiente. Ma dalla stessa lettera emerge anche un altro dettaglio di non poco conto: mentre il progetto del terminal alla bocca di Lido proposto da Cesare De Piccoli è in dirittura d’arrivo (legge alla mano, la procedura di Via dovrebbe terminare il 25 aprile), il Tresse è ancora lontano.

Le Infrastrutture infatti hanno inviato quella lettera anche alla stessa Autorità portuale, soggetto proponente, scrivendo che lo scorso 11 febbraio l’Ambiente ha dichiarato «irricevibile» il progetto, «in quanto non corredato degli atti e della documentazione progettuale prevista dalle specifiche tecniche». E il gabinetto di Delrio invita dunque il Porto «a predisporre la documentazione necessaria ad avviare la procedura». Questo significa che ci vorrà altro tempo (un mese, forse due) per redigere lo Studio di impatto ambientale, fondamentale perché la commissione inizi la valutazione. Il via libera del ministero è stato comunicato da Paolo Costa alle compagnie riunite in questi giorni a Fort Lauderdale, in Florida, dove si sta svolgendo il Seatrade Cruise Global, il principale evento mondiale della crocieristica. «Sono state notizie importanti», afferma Costa.

In realtà pare evidente che tra i due ministeri qualche frizione ci sia: già in una prima occasione, in cui le Infrastrutture avevano sottolineato la «priorità» del Tresse, all’Ambiente non l’avevano presa benissimo. E d’altra parte lo stesso governatore del Veneto Luca Zaia lo ammette candidamente. «A me risulta che i diversi ministeri stiano litigando tra loro sull’argomento». Un appello alle decisioni arriva invece da Antonio De Poli, senatore dell'Udc. «Chiediamo al governo che si accelerino le procedure per uscire dall’impasse in cui si trova il settore crocieristico da troppo tempo». De Piccoli, per ora, fa spallucce. «Non mi farò tirare nelle sabbie mobili degli azzeccagarbugli - spiega - noi siamo in piena regola».

Tra l’altro proprio nel corso dell’evento americano la rivista Cruise Insight ha premiato Venezia come migliore homeport (cioè porto capolinea) dell’intero Mediterraneo. «Premio che sottolinea l’irrinunciabile efficienza ed efficacia della Marittima, vero fulcro della crocieristica veneziana», commenta Costa. «L’ennesimo riconoscimento ai servizi e al continuo sviluppo delle infrastrutture», aggiunge soddisfatto il presidente di Vtp, Sandro Trevisanato, che poi ha lanciato l’ennesimo appello a risolvere velocemente la questione. «Altrimenti Venezia perderà la natura stessa di porto capolinea a scapito di scali stranieri - continua - E verrà sferrato un colpo mortale a un comparto che in termini economici vale oltre 450 milioni annui».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news