LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Noto, non solo barocco: apre un museo per restituire il mare alla città di pietra
GIANNI BONINA
18 marzo 2016 la Repubblica




Terra di tombaroli e acqua di contrabbandieri. Ma anche di battaglie campali e navali. Da Calabernardo a Vendicari, da una balata dove una caserma della Finanza mirava i traffici in mare a un'oasi nella quale la Villa del Tellaro era meta di scavatori impuniti, il placido "giardino di pietra" che è Noto offre l'altra sua faccia, rivolta soprattutto al mare, di grande andirivieni. Così, l'antica strada che dalla mitica Eloro portava a Siracusa, quella che gli eserciti d'invasione greci insanguinarono della loro iattanza, vandali e goti percorsero nella comune campagna di conquista e le truppe alleate varcarono come una frontiera del tempo, attraversa un'area segnata dal sangue di ecatombi di morti e dal sudore di generazioni di lavoratori del mare. E se non risuona più del clangore delle spade e dei cingolati, ad echeggiare è il rumore di fondo che fa lo sciabordio del mare. Uno scrigno oltre che un cimitero, e comunque un museo subacqueo che custodisce insieme reperti classici e rottami di navi di ogni epoca. Seppure in assenza di una tradizione peschereccia, il mare di Noto ha alimentato un'industria di trasformazione che dal "garon" dei greci fino alla tonnara di Vendicari testimonia una millenaria frequentazione.

Oggi quel mare conta anche un museo a terra, proprio nel raccolto borgo di Calabernardo e nella dismessa caserma della Finanza, irta come un monumento alla storia delle sue acque: da scrutare attraverso un binocolo installato nella torre di vedetta, a maggior godimento del visitatore che non voglia più avvistare contrabbandieri e pescatori di frodo ma pescecani fuori rotta. Si aggiunge in Sicilia ai musei del mare di Palermo e Sciacca, ma non è un arsenale. Nella sua dimora di fascistica memoria, si presta a una rivisitazione storica che comincia, appena entrati, dalla vista di due modelli in legno di una nave punica e di un'altra fenicia. Dopodiché tra collezioni malacologiche, video

sharklife, reperti archeologici, esposizioni di rotte navali, mappe e tradizioni etnografiche sulla lavorazione del pesce, nonché una sala multimediale con film di siti sommersi, la riappropriazione del suo mare da parte di Noto può dirsi un'ulteriore acquisizione al patrimonio Unesco.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news