LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Carmelo Bene, lite sull-orinatoio artistico della casa, l'architetto chiederà un maxirisacimento
Gianni Nuzzo
La Gazzetta del Mezzogiorno, 4/2/2016

Santa Cesarea Terme - L’orinatoio della casa di Bene al centro della discordia. «Ho incaricato uno studio legale al fine di diffidare il committente da una realizzazione parziale, essendo pronto in tal caso a chiedere un milione di euro di risarcimento danni». L’architetto Luca Fiocca, progettista del recupero della casa paterna dell’attore Carmelo Bene, situata a due passi dalla celebre villa Sticchi, replica al direttore dei lavori per la ristrutturazione interna, e minaccia di adire alle vie legali qualora non si dovesse realizzare l’orinatoio ubicato all’ingresso dell’immobile.

«Ci ho messo la faccia e il nome – afferma il progettista - e in base alle informazioni ricevute sembra che si stia procedendo soltanto a una parziale realizzazione del progetto, determinando così una grave lesione della integrità dell’opera dell’ingegno, tutelata dalla legge sul diritto d’autore (633/1941), anche sotto il profilo della protezione della personalità dell’artefice».

Da qui la determinazione ad adire le vie legali per salvaguardare l’integrità dell’opera, riservandosi azioni inibitorie e risarcitorie. «Sulla pianta approvata, nel mio progetto – continua Fiocca - era stato collocato un bagno giorno in prossimità dell’ambiente d’ingresso, previa demolizione dei due esistenti nelle vicinanze. In realtà quel volume creava una separazione tra l’ingresso ed il soggiorno, contribuendo in modo sostanziale a definire uno spazio scenico, una sorta di fondale con la gigantografia di Carmelo Bene montata sulla parete del bagno. Gli specchi laterali erano le quinte, e le luci sul soffitto, il cielo».

Poi descrive che sulla parete destra, di fronte agli specchi, compariva un murales il cui disegno è un pezzo unico non ripetibile. L’effetto scenico è rappresentato da murales metropolitani, collage di fotografie, articoli di giornale, manoscritti, ritratti del Maestro.

«Nel momento in cui il committente – ribadisce l’architetto - per apparenti ragioni di praticità legate al risparmio, cosa che invece non accade all’esterno dove è confermata una piattaforma elevatrice del costo di 27.000 euro, sostituibile con una più economica scala in ferro, decide di non realizzare l’orinatorio, conservando soltanto uno dei due bagni, quello più grande, snatura proprio l’anima del progetto».

Il progettista fa poi sapere al direttore dei lavori, l’ingegnere Aldo Bleve, di non accettare «lezioni di stile e di composizione architettonica da parte di un tecnico non laureato in architettura». «Le piccole modifiche interne definite dall’ingegnere in questione - aggiunge - relative al progetto di recupero, altro non sono che arbitrarie varianti in corso d’opera, non autorizzate dal Comune, volte peraltro a snaturare il progetto».

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/home/710974/Carmelo-Bene--lite-sull-orinatoio.html


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news