LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Verona. Il nuovo Arsenale tra cupole in vetro e passerelle sospese
Lillo Aldegheri
Corriere del Veneto - Verona 22/3/2016

Italiana Costruzioni, project da 44 milioni

VERONA. Progetto da 44 milioni, concessione quarantennale, e soprattutto recupero e ristrutturazione con aspetti «spettacolari». Il nuovo project di Italiana Costruzioni (definito «affascinante» da Tosi) prevede cupole in vetro e acciaio nel corpo centrale e una audace passerella sospesa.

VERONA L’idea più spettacolare è quella di una grande cupola in vetro ed acciaio, al di sopra della Corte Centrale, con all’interno una passerella che sembra sospesa nell’aria e da cui si potrebbe godere una visione panoramica mozzafiato dell’intera città. È questa la novità di maggiore effetto registrata ieri all’illustrazione del project financing per il recupero e il riuso dell’Arsenale di Borgo Trento, effettuata a Villa Reale di Monza, presenti il leader di Italiana Costruzioni, Attilio Navarra, i progettisti dello studio 5+1AA Alfonso Femia e Giorgio Ferrari, gli assessori Edoardo Lana e Alberto Bozza e i consiglieri comunali Marco Bacchini, Katia Maria Forte, Antonia Pavesi (tutti della Lista Tosi) e Fabio Segattini (unico del Pd ad aver voluto essere presente) e diversi tecnici municipali. In estrema sintesi, il 33% dell’area sarebbe destinato ad usi commerciali, mentre lo spazio rimanente rimarrebbe pubblico. Il costo complessivo sarebbe di circa 44 milioni di euro, cui il Comune parteciperebbe col suo «tesoretto» di 12 milioni (il 24% del totale). La durata della concessione in uso sarebbe da definire tra i 40 e i 48 anni. Verrebbero mantenuti tutti gli edifici storici, abbattendo invece le aggiunte successive.
Cittadella del gusto

Nella Corte Centrale (coperta appunto dalla struttura in vetro ed acciaio) vi sarebbero sia spazi dedicati ad eventi culturali e all’arte contemporanea, sia una «cittadella del gusto» su cui torneremo tra poco. Le attività previste nella Palazzina Comando non sono museali, preferendo esposizioni non permanenti e realizzando un auditorium da 450 posti. Nella Corte est è prevista una «Città dei ragazzi» mentre in quella a ovest si concentrerebbero le attività culturali ed i servizi direzionali. Le attività private prevedrebbero un ristorante, un bar ma soprattutto, appunto, una «cittadella» legata alle eccellenze enogastronomiche di Verona. Il grande parco potrebbe infine ospitare spazi per l’arte, eventi, mostre e mercatini.
Propositi

Il leader di Italiana Costruzioni, Attilio Navarra, ha spiegato che un progetto del genere va valutato alla luce di «quattro sostenibilità: economica, finanziaria, sociale e culturale. Anche per evitare che sorgano cattedrali nel deserto poi abbandonate magari per problemi di costosa manutenzione». A Verona - pochi finora se ne ricordavano - l’Italiana Costruzioni ha realizzato anche il restauro del Palazzo della Ragione: «Allora – spiega Navarra – fu un progetto davvero vincente, anche se noi eravamo solo azienda appaltatrice, su di un progetto di Tobia Scarpa. Ma conoscemmo da vicino Verona, con le sue potenzialità culturali e sociali, oltre che economiche». C’è chi storce il naso sentendo il termine «centro commerciale» abbinato ad un’area così preziosa.
Usi commerciali

Ma Navarra risponde che «di usi commerciali possono essercene di molti tipi. Noi pensiamo a creare una piccola Città del gusto, e Verona ha delle autentiche eccellenze nel ‘food and drink’: sarebbe bello realizzare qualcosa di nuovo in questo settore partendo anche da queste eccellenze». Il sindaco Flavio Tosi si limita ad un primo giudizio, ma decisamente positivo. «Il proponente è già una valida garanzia – dice - e la proposta è affascinante e avveniristica, in particolare per quella Corte centrale con copertura in vetro e acciaio, con la possibilità di fare una passeggiata sospesi nell’aria, ammirando l’intera città dall’alto».
Confronto

Lo stesso Tosi precisa poi che si è solo all’inizio. “Ci sarà da confrontarsi con la Soprintendenza, ovviamente, ma la proposta è affascinante e credo riesca ad armonizzare bene antico e moderno, Ora parte la fase del confronto coi tecnici, la Sovrintendenza, la giunta e il consiglio comunale. Ma la partenza è ottima anche se – conclude il sindaco – l’Amministrazione si riserva di chiedere alcune modifiche e inserimenti per alcune attività pubbliche»

Dal fronte politico opposto, positivo anche il commento di Fabio Segattini, consigliere comunale del Pd, unico di opposizione ad aver affrontato la trasferta. «Oggi all’Arsenale ci sono praticamente macerie – dice Segattini – ed è indispensabile fare qualcosa. Un progetto del genere potrebbe dare nuova vita all’intero Borgo Trento. La società proponente è seria, e l’ha dimostrato già al palazzo della Ragione. E credo sia anche giusto che esista un ritorno economico per l’impresa stessa: qui non possiamo aspettare sempre e solo l’intervento della Fondazione Cariverona. Dobbiamo saper coinvolgere anche altri imprenditori privati. E interventi come questo – conclude Segattini - possono essere un volàno».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news