LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Verona, Arsenale. Il Comitato è già sul piede di guerra: «Quelle vetrate, troppo impattanti»
l. a.
Corriere del Veneto - Verona 23/3/2016

Ma il Pd ribadisce: questa è la strada

VERONA. Arsenale, il giorno dopo. A 24 ore di distanza dalla presentazione del progetto per il recupero della grande area nel cuore di Borgo Trento, commenti diametralmente opposti, con una netta apertura al dialogo da parte del Pd ed un secco no da parte invece del Comitato Arsenale.

Itali Monaco, che del Comitato è portavoce, sottolinea che «dal punto di vista architettonico, l’elemento caratterizzante il progetto è l’enorme volume vetrato che andrebbe a coprire e chiudere il cortile della Corte Centrale, proposta che snatura in modo inaccettabile lo spirito del complesso. Ricordiamo – aggiunge - che un’analoga proposta, ma molto meno impattante, avanzata da Rizzani de Eccher era stata bocciata, senza se e senza ma, dalla Soprintendenza». Quanto alla vista panoramica della città, secondo Monaco «consisterebbe nei condomini di Borgo Trento, nella chiesa di San Zeno ed in Castelvecchio, ovvero più o meno quello che si può vedere già ora dalla Palazzina Comando». Sempre secondo il Comitato «la descrizione sembra ridurre al minimo quelle classificabili come servizio pubblico. Si parla genericamente di attività culturali, di tipo formativo con altri uffici, di Città dei ragazzi, mentre la corte centrale, vero cuore dell’Arsenale, appare sostanzialmente un vero e proprio centro commerciale di oltre 8.000 metri quadri, e la proposta comporta lo spostamento di tutte le attività del Museo di Storia Naturale. Quanto alla spesa – conclude Monaco - il confronto non può essere fatto solo fra l’importo dei lavori (44 milioni) ed il corrispettivo versato dal Comune(12 milioni), ma va tenuto conto del reddito che il concessionario ricaverebbe dalla gestione delle attività».

Diverso, come dicevamo, il giudizio dei vertici del Pd veronese. Dopo il parere positivo di Fabio Segattini (unico consigliere d’opposizione ad aver partecipato direttamente alla presentazione), ecco infatti la prima valutazione congiunta del segretario provinciale del partito, Alessio Albertini e del segretario cittadino, Orietta Salemi. Secondo i quali «al di là dei particolari del progetto presentato ieri, siamo convinti che la strada intrapresa sia giusta, perché una partnership sana tra privato e pubblico è l’unica via per salvare l’Arsenale e restituirlo alla città. L’alternativa – sottolineano i due leader del Pd - sarebbe lasciare tutto al degrado o, peggio, consegnare uno dei nostri gioielli a speculatori senza alcun riguardo alla tutela del bene pubblico e della bellezza, che a Verona va invece difesa e promossa con forza».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news