LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LA PROTESTA Controriforme Archeologi e studiosi contro l'accorpamento in un unico ente Soprintendenze in stile fascista
Vittorio Emiliani
Il Fatto Quotidiano, 24.03.2016


» VITTORIO EMILIANI
Il mondo della Cultura e della Scienza che ancora muove la scassata e poco finanziata macchina strategica dei Beni culturali e paesaggistici, si sta ribellando alle riforme/deforme Franceschini e Madia mosse dall'allergia irrefrenabile di Matteo Renzi peri soprintendenti (fin daFirenze), per ogni forma di controllo tecnico-scientifico "monocratico" che limiti la turbo-cultura, la magica "valorizzazione" turistico-commerciale. MARTEDÌ tanti archeologi sono venuti da tutta Italia a Roma — chiamati da Piero Guzzo già soprintendente a Pompei — per denunciare la follia dell'accorpamento in una sola Soprintendenza di archeologia, belle arti e paesaggio. Sperimentato dal fascismo nel 1923 e cancellato dal "m inistro della Cultura più intelligente che abbiaavuto l'Italia, Giu -seppe Bottai, nel 1938". Come ha detto ieri mattina alla Stampa Estera Antonio Paolucci, già grande soprintendente, ministro della Cultura e ora direttore dei Vaticani, terzo museo del mondo. "Ma Bottai aveva con sé esperti come Argan, Brandi e Longhi". Oggi sarebbero "professoroni" inaccettabili. Perché alla Stampa Estera? Perché quella italiana, con rare eccezioni, è sorda al dibattito in corso da molti mesi. Per non parlare della Tv, in particolare della Rai "servizio pubblico". Siamo al Minculpop? Anche ieri mattina alla Stampa Estera non c'era una sola telecamerina. C'erano, sempre puntuali, le agenzie, c'erano alcuni quotidiani, c'erano giornalisti stranieri importanti. Di questi temi su alcuni fogli è sconsigliato occuparsi, a Roma in specie dove gli interessi immobiliari predominano. Assotecnici (Maria Vittoria Marini Clarelli), Associazione Bianchi Bandinelli (Piero Guzzo) e Comitato per la Bellezza (Paolo Berdini), archeologi universitari (Paolo Liverani) e naturalmente Paolucci hanno chiesto al governo di fermarsi a riflettere prima del caos, della paralisi gestionale e di nuove speculazioni in un paese che ha coperto di cemento e asfalto "irreversibilmente" il 7,3 per cento del suo paesaggio (con l'abusivismo, il 10 per cento), a Napoli e a Milano oltre il 62 per cento. Il 90 per cento delle dune adriatiche. I DECRETI Franceschini e Madia scindono la valorizzazione commerciale dalla tutela. Separano, anche fisicamente, i Musei e i loro Poli ("macchine da soldi", illusione) dalle Soprintendenze e dal territorio essenziale per tutti, in specie per i musei archeologici. A Taranto tutta la città protesta per la separazione fra quel mirabile Museo della Magna Grec ia e la Soprintendenza, lì da11907, che sparisce e, accorpata, trasloca a Brindisi, a Lecce o a Foggia: dove vanno a finire biblioteca, archivi? Accorpano le Soprintendenze e le sottomettono (come una bad company) ai prefetti. Tocca a loro decidere quanto resta della tutela. Prove generali di "Stato minimo" in mano a Palazzo Chigi. Per il 7 maggio grande manifestazione di protesta coi sindacati confederali a Roma. Sperando che giornali, tv, radio, politici si sveglino invece di riempirsi la bocca con la "Grande Bellezza" (che intanto se ne va).



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news