LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIVORNO - Porte aperte al Tempio degli Olandesi dopo 20 anni di chiusura
09 aprile 2016 IL TIRRENO



Livorno, conclusi i i lavori di restauro,consolidamento e risanamento con il contributo del Fai e del Comune: ecco quando si può visitare

LIVORNO. Presentati i lavori di restauro e consolidamento del Tempio della Congregazione Olandese Alemanna di Livorno, terminati nel gennaio scorso, la mattina di sabato 9 aprile, nella sala Mascagni del Teatro Goldoni di Livorno.

Grazie al Fai. I lavori (un significativo intervento di conservazione strutturale) sono stati realizzati grazie all’importante risultato che il Tempio Olandese ha ottenuto nell’ambito della sesta edizione (2012) de “I Luoghi del Cuore”, il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare promosso dal FAI Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo. In quell’occasione la Chiesa degli Olandesi raggiunse il 9°posto assoluto (primo in Toscana e primo per le segnalazioni provenienti dall'estero) con 23.685 firme raccolte con il supporto del Comitato “I Lions per il Restauro del Tempio della Congregazione Olandese Alemanna”, promosso dal Lions Club Livorno Host, della Associazione Livorno delle Nazioni e della Delegazione FAI di Livorno.

Un intervento da 105mila euro. A seguito di questo risultato, il FAI, insieme a Intesa San Paolo, ha stanziato un contributo di 25 mila euro, a cui si sono aggiunti 80 mila euro finanziati dal Comune di Livorno nel giugno 2013, che hanno permesso l’avvio del restauro e del consolidamento delle strutture dell’importante bene architettonico della città. Oggi i lavori di restauro,consolidamento e risanamento igienico del Tempio si sono conclusi, anche se c’è ancora molto da fare per l’integrale recupero della struttura. Alla cerimonia di presentazione dei lavori hanno preso parte Serafino Fasulo, assessore alla cultura del Comune di Livorno, Irene Sassetti, Delegazione FAI Livorno, Fulvio Turio, direttore Area Livorno Pisa Intesa Sanpaolo, Antonio Heusch, presidente del Comitato "I Lions per il restauro del Tempio della Congregazione Olandese Alemanna di Livorno", Riccardo Lorenzi -Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno e Michele Parenti - progettista e direttore dei lavori.

Porte aperte al Tempio. Al termine della presentazione dei lavori, dopo oltre venti anni di chiusura, si sono aperte le porte del Tempio. E’ stato possibile infatti varcare la soglia della chiesa ed accedere all’interno, seppure solo nella parte dell'atrio e della sala del Concistoro. Il pubblico presente ha avuto la possibilità di effettuare una visita guidata alla mostra che illustra le fasi del restauro e gettare uno sguardo sull’aula principale, ancora purtroppo inaccessibile. Nell'occasione il maestro Massimo Signorini, fisarmonicista e docente di fisarmonica presso il Conservatorio Cimarosa di Avellino, ha eseguito brani di autori del XVIII - XIX secolo con particolare riguardo a composizioni del Maestro Giovanni Paolo Schulthesius (1748 - 1816), che fu Pastore Luterano della Congregazione Olandese Alemanna di Livorno per circa 40 anni, nonché valente musicista.

Le visite. Si potrà accedere al Tempio (solo atrio e sala Concistoro) e visitare la mostra fotografica dei lavori realizzati sabato 9 aprile, domenica 10 aprile ed il prossimo weekend 16 e 17 aprile in orario 10-13 e 15.30-18.30 L’intervento appena concluso, oltre ad essere una fondamentale azione di conservazione e tutela tesa ad evitare il crollo del Tempio , è anche un importante esempio di collaborazione tra pubblico e privato, risposta concreta a quanti hanno segnalato con passione e impegno questo “luogo del cuore”. Dopo questo primo passo imprescindibile per mantenere in vita il bene, proseguirà ora l’impegno del Comitato “ I Lions per il restauro del Tempio della Congregazione Olandese Alemanna” per il reperimento di ulteriori fondi e l’avvio di un recupero completo volto alla riapertura di “un luogo del cuore” di molti cittadini.

"Per far rivivere il Tempio alemanno ci vogliono 160mila livornesi"
La soddisfazione del comitato “I Lions per il restauro del Tempio degli Olandesi” e delle autorità per la fine dei lavori conservativi alla facciata della chiesa abbandonata dal 1977. Gli interni, però, sono ancora distrutti (video di Andrea Scutellà)L'ARTICOLO

I luoghi del cuore. Il censimento “I Luoghi del Cuore”intende dare voce alle segnalazioni dei beni più amati in Italia per assicurarne il futuro è lo scopo de “I Luoghi del Cuore”, il censimento promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Il progetto, lanciato nel 2003, si svolge ogni due anni e si propone di coinvolgere concretamente tutta la popolazione e di contribuire alla sensibilizzazione sul valore del nostro patrimonio artistico e ambientale. Attraverso il Censimento il FAI sollecita le istituzioni locali e nazionali competenti affinché mettano a disposizione le forze per salvaguardare i luoghi cari ai cittadini. Il censimento è anche il mezzo per intervenire direttamente, laddove possibile, nel recupero di alcuni beni votati: “I Luoghi del Cuore”, dalla prima edizione a oggi, ha permesso infatti di varare interventi a favore di 68 luoghi grazie alla fattiva collaborazione tra il FAI e le istituzioni locali. Ancor più numerosi sono gli effetti virtuosi innescati dall’iniziativa, che hanno portato al recupero di numerosi altri beni grazie alla mobilitazione di pubbliche amministrazioni e privati cittadini. La prossima edizione del censimento – l’ottava - verrà lanciata a maggio 2016. Per ulteriori informazioni:www.iluoghidelcuore.it

Il FAI è una Fondazione nazionale senza scopo di lucro nata nel 1975 per promuovere una cultura di rispetto della natura, dell’arte e delle tradizioni d’Italia e tutelare un patrimonio che è parte delle nostre radici e della nostra identità. Dal 1975 a oggi il FAI ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano grazie al generoso aiuto di moltissimi cittadini e aziende.

In linea con il principio di responsabilità sociale, Intesa Sanpaolo condivide con il FAI i valori del progetto “I Luoghi del Cuore” volto alla piena valorizzazione e a un compiuto apprezzamento della bellezza e dell’unicità del nostro Paese attraverso la sensibilizzazione degli italiani sul valore del loro patrimonio artistico e ambientale.




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news