LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Restyling del lungomare soldi e progetti ci sono Decaro: pronto nel 2019
10 aprile 2016 la repubblica


«NON sono solo rendering» avvisa subito il sindaco di Bari Antonio Decaro. Il progetto di riqualificazione del lungomare a ridosso del centro storico ha già ottenuto l'ok al finanziamento: si tratta del maxi fondo da 230 milioni di euro destinato ai 41 comuni della provincia barese. I soldi sono arrivati durante una delle ultime missioni del primo cittadino a Roma per mettere a punto i dettagli del patto delle Città metropolitane voluto dal Governo. «È tutto pronto per la firma — spiega Decaro — è questione di settimane; avremo a disposizione 230 milioni di euro che utilizzeremo per il waterfront dei comuni che si affacciano sulla costa, 80 chilometri da Giovinazzo a Monopoli. Tra i progetti c'è quello del lungomare Imperatore Augusto di Bari e dei due moli di Sant'Antonio e San Nicola, in tutto 7,9 milioni di euro per riqualificare senza nuove volumetrie».

I disegni realizzati dai progettisti dell'Istituto nazionale di architettura, assicura il sindaco, diventeranno realtà entro il 2019. I tempi sono già definiti: 12 mesi per la progettazione e la gara e 24 per la realizzazione delle opere. A elaborare lo studio di fattibilità e a fare i conti sono stati Confindustria e Ance, con la collaborazione di Inarch Puglia, grazie a un protocollo stipulato con il Comune di Bari. «Questo progetto non è una esercitazione accademica — conferma il presidente di Confindustria Domenico De Bartolomeo — ma ha già ben individuate le fonti di finanziamento. Idee, progetti, finanziamenti e coordinamento: è questa la strada giusta per far ripartire gli investimenti e l'economia».

Il progetto, anticipato da Repubblica, prevede il restringimento della strada che passerà da quattro a due corsie, la creazione di una corsia preferenziale per il "tram del mare" (un mezzo su gomma elettrico che collegherà Fesca a Torre Quetta) e di una pista per bici e runner. «Non più il lungomare-tangenziale a scorrimento veloce ma la strada della mobilità leggera — spiega Mauro Lanotte che ha guidato la squadra di architetti di Inarch — basta vedere le mappe delle app di ciclisti e runner, i percorsi più utilizzati sono sul lungomare ». Sulla pedana in calcestruzzo già esistente sarà inserita una passerella pedonale fatta di polvere di legno e resina a prova di mareggiate: si tratta dello stesso materiale resistente utilizzato per i pontili del porto di Copenaghen. All'altezza del curvone dell'Autorità portuale, di fronte al museo archeologico, sarà creato un nuovo molo, Santa Scolastica, con un pontile sul mare, preceduto da gradoni, da usare come solarium, un piccolo ormeggio per kayak e imbarcazioni leggere da noleggiare e una piscina recintata con una passerella galleggiante per nuotare in sicurezza.

All'estremo opposto, all'altezza del fortino, nuovo look per il molo Sant'Antonio: la passerella in legno proseguirà sia sul retro del mercato del pesce (area attualmente inaccessibile) che sulla sua copertura. Qui sarà lo spazio del pesce cotto con ristorantini e localini che prenderanno il posto delle fornacelle abusive. «Così potranno emergere le attività economiche che operano sul lungomare e lavorare nella legalità» osserva il presidente Ance Giuseppe Fragasso. Il molo San Nicola, invece, sarà la piazza del sushi: il mercato sotto il pergolato in legno si trasformerà in box di vendita e degustazione di pesce crudo in un'area completamente pedonalizzata. Ai tre progetti, che saranno sottoposti al parere dei cittadini, se ne aggiungeranno altri cinque sempre sulla costa, da Santo Spirito a Torre a Mare, senza dimenticare il parco del Castello previsto a Bari vecchia. La Sovrintendenza, che ha dato già l'ok all'abbattimento del muro dell'ex caserma Rossani, ha approvato anche il restyling del litorale.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news