LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bergamo. Il Lotto e i Led La basilica ritrova la luce
Daniela Morandi
Corriere della sera - Bergamo 13/4/2016

S’inaugura questa sera la nuova illuminazione a Led della basilica di santa Maria Maggiore. Per l’occasione la Mia ha organizzato un ciclo di concerti e incontri con intellettuali ed esperti che tratteranno il tema «Il segno e la luce» nell’arte di Lorenzo Lotto, ideatore delle tarsie.

«Il segno, la luce». Ma quale segno, quale luce? L’inaugurazione della nuova illuminazione a led della basilica di Santa Maria Maggiore, in programma stasera, è il pretesto per accendere lo sguardo e l’interesse verso l’inquietudine del pittore Lorenzo Lotto, per coglierne i segni artistici, titolari di una dimensione umana e spirituale di chi si mosse tra Riforma e Controriforma, ora critico nei confronti del potere ecclesiale, ora vicino alla Chiesa. Partendo dal dato di cronaca dell’allestimento luminoso e modulare, pensato per valorizzare la basilica come luogo di devozione e museo, costato oltre 350 mila euro, realizzato dalla Telmotor, autrice anche dell’illuminazione dell’Accademia Carrara, del duomo e della biblioteca Mai, e dalla Emi Sistemi, la Fondazione Mia racconta anche un’altra storia. Quella visibile nelle pieghe delle opere d’arte, che dal XII al XIX secolo hanno lasciato il segno in un luogo votivo dove elementi religiosi si sposano con altri temi pagani e laici. Un esempio sono le tarsie lignee realizzate tra il 1524 e il 1532 da Giovan Francesco Capoferri sui disegni del maestro veneziano. In esse si rintracciano i simboli della cultura neoplatonica e della visione teologica del tardo Rinascimento, frutto dell’immaginazione visiva del pittore, considerato il «genio inquieto» del Rinascimento dall’identità complessa, tanto da essere legato alla psicologia moderna. Non è un caso che «Il segno, la luce», «narrazione attorno alla figura e all’opera di Lotto», come spiega Corrado Benigni, curatore dell’iniziativa, diluita in 4 incontri tenuti in basilica, parta dall’analisi di Flavio Caroli, questa sera alle 21, dopo un concerto di luci, accompagnato da improvvisazioni all’organo sul tema delle tarsie. Caroli, attraverso il suo sguardo e quello di altri intellettuali «racconterà il profilo introspettivo di Lotto, secondo la visione della storia dell’arte — continua Benigni —. Il secondo appuntamento mostrerà il punto di vista cinematografico del regista Davide Ferrario davanti alle tarsie. Nel terzo incontro Adriano Prosperi analizzerà le opere di Lotto nel contesto dei conflitti religiosi. Infine Valerio Magrelli leggerà la dimensione enigmistica della produzione artistica del maestro definitosi “un pittore inquieto della mente”, legata all’arte contemporanea e alla sua dimensione poetica».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news