LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA-Beni Culturali, ritrovati gli ori degli Etruschi. Erano stati rubati a Villa Giulia nel 2013
www.terzobinario.it, 15/04/2016

Sono stati recuperati gli ori trafugati dal museo Etrusco di Villa Giulia nel 2013. La complessa attività investigativa condotta dal Reparto Operativo del Comando Carabinieri Tutela patrimonio cultura ha permesso di ripercorrere l’organizzazione del furto e i tentativi di ricettazione dei gioielli.

La prima fase dell’indagine ha avuto come protagonisti un antiquario romano ed una cittadina russa, la quale aveva commissionato gli ori Castellani. Nel corso dei primi accertamenti tesi a monitorare il comportamento dell’antiquario romano, ritenuto quale principale ricettatore degli ori, i militari hanno effettuato controllo all’area partenze dell’aeroporto ‘Leonardo Da Vinci’ di Roma, dove la figlia di quest’ultimo si era recata insieme alla cittadina russa la quale doveva prendere un volo per San Pietroburgo. Durante il controllo, la donna è stata identificata e trovata in possesso di un catalogo e di foto delle vetrine degli ori e dell’impianto di videosorveglianza delle sale del Museo Nazionale Etrusco. Il clamore dell’assalto a Villa Giulia e l’azione preventiva dei Carabinieri del Tpc hanno scoraggiato la cittadina dell’est a definire l’acquisto dei gioielli (la collezione sarebbe andata certamente in Russia).

Venuto meno l’acquisto, al fine di sfuggire alle indagini, gli autori materiali del “colpo” si sono rivolti a ricettatori locali per tentare di immettere sul mercato clandestino i preziosi ori. Le conseguenti attività tecniche hanno evidenziato il ruolo svolto da due pregiudicati, i quali hanno coinvolto nella vendita degli ori anche un libero professionista, al fine di avere un aiuto nel piazzarli tra i suoi facoltosi clienti. Inoltre, l’analisi dei tabulati telefonici ha consentito di individuare un gruppo di pluripregiudicati gravitanti nel territorio di Aprilia e nell’agro-pontino, in collegamento fra loro. Dalle attività in corso, è stato scoperto che i preziosi stavano per essere ceduti a facoltosi acquirenti. Lo scambio si sarebbe dovuto svolgere di notte a Fiumicino in un bar, non precisato, sulla via Portuense, in zona scarsamente abitata. Durante il servizio, l’attenzione dei carabinieri è ricaduta su due soggetti i quali, una volta aver visto che i carabinieri si stavano avvicinando per l’identificazione, si sono dati alla fuga a bordo di una Fiat Punto: in quel momento, uno dei due, per impedire l’inseguimento, ha lanciato una busta contenente 7 oggetti in oro appartenenti al gruppo rubato al Museo di Villa Giulia.

Successivamente, in seguito ad una fedele ricostruzione del contesto in cui era maturato il furto, veniva impressa un’accelerazione all’attività attraverso anche perquisizioni a carico degli indagati. La pressione investigativa, frutto di indagini durate oltre tre anni attraverso centinaia di intercettazioni e decine di perquisizioni, ha consentito il recupero di 23 (certamente quelli di maggior pregio artistico) dei 27 preziosi, l’individuazione della batteria degli esecutori del furto, nonché l’identificazione dei ricettatori, con l’avviso di conclusione indagini a carico di sei persone. Nel corso delle attività, inoltre, venivano anche arrestati in flagranza di reato due indagati, rispettivamente per stupefacenti e per detenzione illegale di una pistola cal. 357 magnum.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news