LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LECCE-Palazzo dei Celestini: monumento o parcheggio?
Sandra Signorella
www.ilpaesenuovo.it, 14/04/2016

A sollevare il problema nelle ultime ore è stato il consigliere provinciale Danilo Scorrano (Salento bene comune). Fotografia delle auto in sosta alla mano, l’esponente Sel si è chiesto che fine avesse fatto l’accordo siglato tra Provincia e Prefettura, che prevede un massimo di sei stalli per ente.

L’immagine è di ieri mattina. “Sotto il porticato del ’600 del prestigioso palazzo – è la sua testimonianza – erano posizionate decine di auto. Alcuni gruppi di turisti stranieri che lo visitavano accompagnati da guide porteranno nei loro Paesi di origine un ricordo, immortalato nelle loro foto, di una chiara mancanza di senso civico”.

E proprio la necessità di preservare la bellezza del luogo e il suo alto valore culturale ha dato origine, qualche tempo fa, a una dura battaglia – politica e civica – per restituire l’originale significato al luogo, autentico gioiello dell’architettura barocca. L’accordo tra i due enti ospitati nel palazzo che affaccia sull’atrio è stato sottoscritto al fine di evitare gli eccessi, preservando la possibilità alle personalità istituzionali di accedervi.

Scorrano si chiede se non sia stato tutto inutile, visto che, “appena spenti i riflettori della stampa sull’argomento, si è tornati ad utilizzare l’atrio come grande parcheggio, dando un’immagine a turisti e residenti di assoluto degrado”. Il fatto, a suo avviso, risulta ancora più grave in quanto l’ex convento è sede di istituzioni come la Provincia e la Prefettura, “che dovrebbero essere garanzia di rispetto delle norme e di tutela dei beni artistici e del territorio”.

Nella Lecce candidata a capitale europea della cultura 2019 e capitale italiana per il 2015, “non si può assistere inermi a simili sconcezze”, afferma ancora, evidenziando, peraltro, che del secondo tra i due titoli se ne sono accorti in pochi.

Il presidente della Provincia Antonio Gabellone ha ribadito in più occasioni come sia stato concreto il suo impegno a favore della “liberazione” del chiostro dalle auto: l’auspicio dell’esponente Sel è che lo stesso si sia “accorto della incresciosa situazione” e che “si faccia carico di risolvere il problema interfacciandosi anche con sua eccellenza il Prefetto”.

L’ente provinciale, pur nelle ben note difficoltà derivanti dalla riforma Delrio e sempre più a corto di risorse, “sappia almeno farsi valere – è la richiesta conclusiva di Scorrano – su provvedimenti a costo zero, ma di grande valore per la tutela e l’immagine di una città che deve necessariamente basare gran parte del suo futuro economico ed occupazionale su accoglienza, turismo e valorizzazione dei suoi beni artistici”.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news