LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Centri storici, serve uno shock
Massimo Tedeschi
Corriere della Sera - Brescia 17/4/2016

C’è un fantasma che si aggira nei nostri centri storici. Più nei paesi che nel capoluogo. Più nella Bassa e nelle Valli che sui laghi. Un fantasma che corrode infissi, svelle pluviali, scrosta i muri, fende i tetti. È il fantasma dell’abbandono, della decadenza. Basta passeggiare con occhio attento nei centri storici di tanti comuni bresciani per leggere i segni di questa decadenza: troppo diffusi per essere accidentali, troppo concordi per essere fortuiti. I centri storici decadono sotto i colpi dei nuovi stili di vita: il posto-auto multiplo è esigenza prioritaria, la comodità di carico e scarico merci altrettanto, il verde privato non è da meno. I centri storici lesinano questi beni, di cui strutturalmente non dispongono. La decadenza è figlia della crisi edilizia e della sovra-offerta residenziale: i prezzi degli immobili calano, occasioni ghiotte si trovano fra i nuovi edifici, onerose ristrutturazioni finiscono facilmente fuori mercato. Il declino dei centri storici è figlio anche della demografia: vecchi proprietari si spengono, le proprietà si frazionano e si stratificano, le nuove generazioni hanno per orizzonte il mondo e non più il cortile domestico. L’abbandono è figlio naturale delle politiche dei governi locali, che hanno avuto nell’edilizia privata la propria linea privilegiata di finanziamento e non si rassegnano alla sua estinzione, lasciando invariate norme e oneri pensati per un’altra era, un’altra economia. Il Comune di Brescia è stato in passato un modello interessante e studiato: il Piano-Carmine dell’assessore Venturini ha contribuito a risanare decine di palazzi, con un mix di minacce e incentivi. Si tratta però di uno strumento difficilmente replicabile, adatto a spronare una grande proprietà immobiliare inerte e distratta, non a risolvere i problemi di una galassia di piccoli proprietari (piccoli per censo e proprietari per eredità). Recentemente, insieme al nuovo Pgt, la Loggia ha varato una significativa calmierazione degli oneri di urbanizzazione per le ristrutturazioni: atto significativo, di cui sarà presto possibile monitorare gli effetti, senza dimenticare però che nulla è stato lenito quanto agli oneri per i costi di costruzione e per gli standard legati a cambiamenti di destinazioni d’uso. Ma il discorso dalla città andrebbe allargato a tutti i Comuni della provincia, dove poco si mette in campo per tentare di arginare questa decadenza. Una deriva su cui conviene alzare un accorato grido d’allarme sperando che l’azione solidale dei governi locali ponga finalmente questa emergenza fra le sue priorità, con misure capaci di produrre uno shock benefico. Prima che sia troppo tardi.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news