LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'AQUILA Fondo compra la Vergine di Gatti
Marianna Gianforte
15 aprile 2016 il centro





Il "battesimo" vero e proprio del Fondo etico dell'Ance avviene con l'acquisto di una statua di Madonna con bambino che gli esperti attribuiscono a Saturnino Gatti, il pittore e scultore nato a San Vittorino nel 1463, formatosi prima all'Aquila e poi nella bottega del Perugino. Una volta acquistata la statua, messa in vendita nel sito della casa d'aste di Londra "Sotheby's" dove è approdata da una collezione privata di Milano (come riportato sul Centro del 9 aprile), sarà restituita alla città. A dirlo, ieri, durante la presentazione del bando del Fondo etico, promosso un paio di anni fa dall'Ance (l'Associazione nazionale dei costruttori) dell'Aquila e dell'Abruzzo, è stato il presidente Aldo Mancurti, legato al capoluogo per il suo ruolo a capo del Diset (il dipartimento dello Sviluppo delle economie territoriali) nella gestione della fase della ricostruzione post-sisma al fianco dell'allora ministro per la Coesione sociale Fabrizio Barca. Con Mancurti e i rappresentanti dell'Ance aquilana, c'erano anche il presidente regionale dell'associazione Enrico Ricci, e il dirigente scolastico regionale Ernesto Pellecchia. Un passo, quello del Fondo, che non poteva segnare meglio la sua origine e la sua "mission", ossia recuperare, promuovere, incentivare il territorio del cratere sismico destinando una parte delle risorse delle imprese della ricostruzione non solo all'innovazione tecnologica, alla formazione, all'imprenditorialità giovanile e allo sviluppo locale, ma anche ai beni culturali. E infatti Saturnino Gatti è uno degli artisti che più rappresenta la città e il suo territorio, sul quale ha lasciato opere e affreschi (noti quelli nella chiesa di San Panfilo a Villagrande di Tornimparte e nella chiesetta di Santa Menna a Lucoli). I BANDI. Obiettivo del Fondo etico è sviluppare azioni a favore dei territori colpiti dal sisma con un meccanismo di partecipazione che funziona grosso modo così: le imprese coinvolte nella ricostruzione destinano (volontariamente) il 2 per mille degli importi impiegati nei lavori pubblici e privati, risorse che, poi, ricadranno nei territori del cratere sismico (L'Aquila compresa) in cui le imprese hanno eseguito i lavori. Per ora hanno risposto 13 soggetti imprenditoriali, ma la platea è destinata ad allargarsi. «Il nostro obiettivo», ha detto Mancurti, «è di riuscire a erogare circa 500mila euro annui per i prossimi sei anni». I bandi saranno pubblicati il 3 maggio prossimo e vi potranno rispondere enti o associazioni che non abbiano fini di lucro e persone fisiche con un'età compresa tra 18 e 35 anni. C'è tempo fino al 30 giugno in modo che entro la fine di settembre si sappia chi ha ottenuto il contributo, il tetto massimo del quale, per ogni iniziativa, sarà di 15mila euro. I soggetti assegnatari dovranno spendere la cifra nei 15 mesi successivi all'erogazione. Nel corso del tavolo di confronto è stato anche presentato il concorso d'idee teso a rinnovare l'attuale logo del Fondo etico, raffigurante una chiave d'imposta a forma di giglio. Per questo bando c'è, invece, tempo fino al prossimo 5 maggio.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news