LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA-Franceschini, la mia riforma è una cosa veramente di sinistra
www.artemagazine.it, 22/04/2016

Il ministro dei Beni culturali intervenedo il 21 aprile alla presentazione del libro di Lorenzo Casini "Ereditare il futuro. Dilemmi sul patrimonio culturale" ha difeso la sua riforma a spada tratta


In questa occasione Franceschini ha puntualizzato alcuni aspetti della sua riforma, asserendo che l’obiettivo principale è quello di rafforzare la tutela rendendola sempre più efficiente. "Mi offendo quando mi dicono che la mia riforma punta a indebolire la tutela” - ha detto infatti il ministro.

Franceschini ha dunque ripercorso la gestazione della sua riforma difendendola a spada tratta: "abbiamo cercato di intervenire su alcune cose che concretamente non andavano. E siamo riusciti a riportare l'attenzione per la cultura al centro delle scelte del governo e del dibattito del paese. L'obiettivo è riavvicinare gli italiani al patrimonio culturale e questa per me è una cosa veramente di sinistra".

Il ministro ha anche risposto ad alcune critiche sollevate da Salvatore Settis, il quale ha sottolineato la necessità di unire la tutela e la valorizzazione: "Io non conosco Paesi al mondo dove sono separati in questo modo e il ministero può funzionare soltanto se non sono divisi in modo così netto" - ha detto Settis.

Franceschini rispondenendo ha detto: "Fatico a comprendere come si continui a dire che il nostro è stato un tentativo di separare la valorizzazione del patrimonio culturale dalla tutela. In realtà abbiamo tentato di distinguere i compiti e le finalità pubbliche creando un equilibrio territoriale".

Il ministro ha inoltre ribadito le sue scelte, dalla contestata soprintendenza unica che ”permetterà di risolvere i conflitti che prima si scaricavano sui cittadini, il parere del soprintendente alla fine sarà più forte, perché sintesi di opinioni diverse”, fino all'istituzione dei musei autonomi "prima della riforma i musei erano uffici della soprintendenza senza bilancio, senza statuto, senza comitato scientifico che non si potevano tenere nemmeno gli introiti dei biglietti". Scelte queste che il ministro ha definito “di sinistra” sottolineando: ”è di sinistra dire che per la cultura bisogna curare la tutela e la conservazione ma anche che la cultura è qualcosa che contribuisce alla ricchezza del paese, non vedo lo scandalo". "Il nostro obiettivo è quello di avvicinare il popolo italiano alla cultura e la crescita costante della vendita dei libri, dei biglietti del cinema, dei concerti di lirica e dei musei lo testimoniano", ha chiosato i Franceschini.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news