LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CASERTA-Reggia, al via la task force anti caos per le festività turisti in coda
Lorenzo Iuliano
Mattino, 22/04/2016

Tour de force per la Reggia di Caserta. Si apre il ponte del 25 aprile da bollino giallo per l’affluenza al monumento. Poi ci sarà una settimana di grande impegno sul fronte organizzativo, che culminerà il primo maggio, una giornata da bollino rosso vista la coincidenza della festività con la prima domenica del mese a ingresso gratuito.
Già pronto il piano-sicurezza. Per garantire la tutela e la sicurezza sono state decise nuove modalità di accesso che saranno applicate anche per le altre prime domeniche del mese e nei giorni di particolare affluenza. Lo hanno stabilito i vertici del sito Unesco, con il direttore Mauro Felicori e il coordinatore dell’area sicurezza Mario Tartaglione. Vengono divisi nettamente il lungo ponte della Liberazione, che scatta da domani fino a lunedì, considerato di medio allarme, e il primo maggio, vero incubo per la tutela della Reggia.

Per questo fine settimana sono previsti circa 10mila visitatori sia domenica sia lunedì, un calcolo che ha portato già a rafforzare le contromisure: saranno in campo 60 custodi per turno, compresi i cosiddetti Ales, ovvero i 15 dipendenti della partecipata statale che svolgono funzioni di vigilanza. Si tratta di un incremento del 20 per cento circa rispetto a una giornata normale, che ne conta al massimo 50 in servizio. Saranno poi presenti i 18 volontari dell’associazione nazionale carabinieri e all’esterno, su piazza Carlo III, si alterneranno le pattuglie delle forze dell’ordine, secondo lo schema da tempo varato dal comitato provinciale. Più attenzione ai tornelli, ma nessuna misura «invasiva» per la tranquillità dei turisti.

Così ci si prepara a gestire una tre giorni che sarà solo l’aperitivo di quanto potrebbe accadere il primo maggio, giornata per la quale il ministero dei Beni culturali ha finanziato un progetto ad hoc per la sicurezza del Palazzo Reale casertano. Se sarà bel tempo, si dà per certo il superamento del record dello scorso aprile con 19.287 presenze. Sono previste oltre 20mila persone.

Diverse le scelte già prese. In servizio ci saranno ben 75 custodi per ognuno dei due turni, il che vuol dire un aumento del 50 per cento delle forze disponibili. In totale sono 152 gli addetti alla vigilanza, di fatto saranno quasi tutti al lavoro. Raddoppiano anche i funzionari presenti, che saranno 4 e non più 2 come nelle altre occasioni.
La grande novità è l’aumento dei punti di ingresso, che salgono a tre. Oltre a quello principale di piazza Carlo III e a quello di corso Giannone, si è deciso di aprire anche il varco di Ercole dalle 8.30 alle 13.30, che sarà riservato esclusivamente all’ingresso degli abbonati per evitare il caos. Sarà sospeso inoltre il rilascio di nuovi abbonamenti. All’esterno del Parco, lungo i marciapiedi di via Giannone, sarà effettuata la separazione con transenne dei visitatori paganti e dei possessori del biglietto annuale. Quest’ultimi accederanno direttamente al parco mentre coloro che dovranno acquistare il ticket saranno ammessi in biglietteria a gruppi di 30.

Novità anche in piazza Carlo III. Gli ingressi saranno contingentati il primo maggio con i visitatori incolonnati dalle transenne. Dal cancello lato ovest in cui si trovano i tornelli accederanno solo i visitatori che acquistano il biglietto per il parco. L’accesso ai locali della biglietteria sarà consentito ad un numero massimo di 30 turisti per volta.
I visitatori degli appartamenti storici potranno accedere esclusivamente dal cancelletto laterale ubicato a sinistra del cancello centrale. Saranno distribuiti fino a 4mila biglietti gratuiti entro le 13 e altri 4mila dalle 13.30 alle 18.45; ogni 700 biglietti emessi verrà sospesa la distribuzione di tutti i ticket per circa 40 minuti per consentire il deflusso del pubblico e un regolare flusso nelle sale. Dopo le 13.30 coloro che hanno acquistato il solo biglietto del parco potranno rientrare per la visita agli appartamenti storici. La sfida-sicurezza è lanciata.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news