LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PRATO-Comune e Soprintendenza divisi sul Caffè delle Logge
www.iltirreno.gelocal.it, 22/04/2016

Il futuro del Caffè delle Logge? Soprintendenza e Comune di Prato sembrano parlare due lingue diverse perdendosi nei meandri di una burocrazia a suon di carte bollate. Il pomo della discordia riguarda l'ok ai lavori di riqualificazione passando per quel piano di recupero che il concessionario (la società "I Frari", aggiudicataria del bando di nove mesi fa) ha presentato il 21 gennaio scorso agli uffici periferici del Mibact. In realtà, l'interlocutore della Sovrintendenza per i beni architettonici è il Comune in quanto ente proprietario dello storico edificio.

"Fosse per noi il cantiere dei lavori sarebbe già partito l'8 maggio 2015 dopo aver rilasciato al Comune un'autorizzazione che consentiva la modifica degli ingressi (lato via Ricasoli e cortile di Palazzo Pretorio, ndr)", precisa l'architetto della Sovrintendenza Gabriele Nannetti, responsabile di zona per la provincia di Prato. A sentir lui, non solo non si può imputare nessun tipo di ritardo alla Sovrintendenza ma addirittura non occorre nemmeno che i funzionari dello Stato si pronuncino sulla pratica inoltrata dal Comune a gennaio perché appunto «era già stata concessa un'autorizzazione a effettuare determinate tipologie di lavori".

Da Firenze fanno sapere di aver ricevuto dal Comune un'istanza il 7 aprile 2015 e che, dopo nemmeno un mese, veniva rilasciata un'autorizzazione a modificare gli ingressi. Semaforo verde, dunque. "Per quanto ci riguarda l'immobile poteva essere già cantierizzato un anno fa. Leggo sul Tirreno che Comune e concessionario ci hanno presentato un nuovo progetto con alcune variazioni ma ciò non modifica la sostanza del nostro parere favorevole già espresso un anno fa".

Perché allora Comune e "I Frari" hanno dovuto fare un passaggio in Sovrintendenza se non richiesto? "Ma quel passaggio era obbligatorio a fronte di una ristrutturazione dei locali interni del Caffè delle Logge, dal rifacimento dei bagni allo spostamento del bancone - controbatte l'architetto Francesco Procopio, responsabile del patrimonio storico del Comune - Il nulla osta dato dalla Sovrintendenza un anno fa si riferisce ad alcune richieste formulate dal Comune (modifica degli ingressi laterali, ndr) prima dell'uscita del bando".

La buona notizia intanto è che sono trascorsi 90 giorni dalla presentazione di quel "famoso" piano alla Sovrintendenza.
Che nel frattempo non si è pronunciata. "Quindi i lavori di modifica hanno il via libera - chiarisce Procopio - in virtù di quella regola del "silenzio assenso" in vigore dal decreto Madia. Ma prima dobbiamo sottoscrivere con la società aggiudicataria il contratto di concessione".



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news