LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bellenger chiede app per il museo "Capodimonte sarà un prototipo"
28 aprile 2016 LA REPUBBLICA




È ARRIVATO di prima mattina. In silenzio, Sylvain Bellenger ha varcato la soglia di Palazzo Partanna e ha avuto un breve colloquio con i manager di Cupertino, giusto il tempo di invitarli al museo di Capodimonte, poi ha assistito a una parte degli incontri con le imprese.

L'appuntamento è per stamattina. Il responsabile della sede di Los Angeles Gilles Deltel visiterà le sale e incontrerà Bellenger per un'ipotesi di collaborazione. Probabilmente due app fatte su misura per gli spazi espositivi di Capodimonte. Tutto è ancora da chiarire. Ma è certo che il direttore pensa ad una strada per migliorare le presenze e la promozione del museo. «Ho trovato un mondo affascinante, fatto da linguaggi creativi – racconta Bellenger - non so ancora che cosa faremo nello specifico, ma con Deltel studierò le varie ipotesi di intervento che si possono realizzare sul museo di Capodimonte. All'Art Museum di Chicago, dove sono stato fino all'anno scorso, la Apple era molto presente nell'organizzazione e nella promozione dei servizi ». Non è una novità per i musei americani. Oltreoceano si punta parecchio su promozione e comunicazione dei beni culturali. «Spero di firmare a breve un contratto con Apple – prosegue Bellenger - dovrò studiare anche le modalità giuridiche e amministrative. Dovrò verificare che sia possibile alla luce delle norme che regolano i beni culturali italiani ma la sfida che più mi affascina è come tradurre il linguaggio dei musei attraverso gli strumenti Apple. Di sicuro, si può pensare a due app per il museo ma si possono anche immaginare altre forme di collaborazione legate alla creatività. Capodimonte potrebbe essere il prototipo di un nuovo linguaggio dell'informatica applicata ai beni culturali da proporre ed estendere agli altri musei italiani. Questa sfida è in linea con quanto dice il premier Matteo Renzi, quando dice che vuole sollecitare gli investimenti Usa nel Mezzogiorno».

Le app per smartphone e tablet nei musei americani organizzano via iTunes tour personalizzati per preparare i turisti alla visita dal vivo o per invogliarli a partire e a vedere da vicino i capolavori dell'arte esposti. In alcuni casi con l'applicazione si possono organizzare fino a 50 tour dello stesso museo, attraverso le diverse collezioni presenti e le preferenze indicate. Ma è soltanto una delle possibilità. «Sono uscito dalla riunione di ieri pieno di idee. Abbiamo anche avuto idea di cosa significhi il modello Apple nel modo di riunirsi, di lavorare, perfino come si sta seduti è calcolato. Insomma, è tutto pensato per l'organizzazione degli spazi funzionale al sapere condiviso. Ecco, quel modello lo vorrei applicare all'organizzazione del lavoro dentro i musei». Bellenger si dice colpito dalla qualità dei giovani napoletani presenti alla riunione di ieri. «Sono informatissimi sulle nuove tecnologie – conclude – penso che la cultura abbia molto da imparare dal mondo delle imprese. Spesso abbiamo uno sguardo rivolto solo al passato. Questa di Apple è una sfida importante per Napoli. E lo è anche per Capodimonte».

(tiziana cozzi)




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news