LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palazzo Strozzi perde visitatori, il 2015 salvato da Van Gogh e Chagall
GAIA RAU
27 aprile 2016 LA REPUBBLICA



LA causa principale, si legge nel Rapporto annuale pubblicato dalla fondazione, sta nella diminuzione dei visitatori: erano 335 mila nel 2014, l'anno record delle mostre su Pontormo e Picasso; sono stati 262 mila nel 2015, oltre la metà dei quali (171 mila, per una media di 1.388 al giorno) concentrati nella seconda esposizione in calendario, "Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana", organizzata in collaborazione con i Musei Vaticani e ospitata in autunno in concomitanza con la visita di papa Francesco. Minor successo – appena 72 mila presenze – per "Potere e pathos", dedicata ai bronzi del mondo ellenistico. Una scelta che, tuttavia, Bini Smaghi difende a spada tratta: «Credo – spiega – che la combinazione giusta sia quella che unisce successo di pubblico e credibilità internazionale. Non siamo né una macchina da blockbuster né una scatola di eventi per pochi intellettuali. E una mostra come quella dei bronzi, realizzata in sinergia col Getty di Los Angeles, ci ha dato una visibilità importante. Senza quello che abbiamo dimostrato in questi anni un artista come Ai Weiwei (atteso a Palazzo Strozzi a settembre, ndr) non ci avrebbe mai preso in considerazione per la sua prima mostra italiana». Diminuito inoltre, da 61 a 33 milioni, l'indotto economico di Palazzo Strozzi sulla città, stimato ogni anno sulla base delle scelte dei visitatori arrivati a Firenze per vedere una mostra ospitata dal palazzo.

Quanto ai tagli, spiega Galansino, «sono stati lineari: nessun settore ha sofferto più degli altri e, anzi, sono state fatte cinque nuove assunzioni». Per Bini Smaghi, è l'occasione per un appello alle istituzioni: «Questo tipo di fondazione non può vivere senza contributi pubblici.

Ringraziamo chi ci continua a sostenere: stiamo facendo i salti mortali e dimostriamo capacità di attrarre risorse private grazie al bilancio rigoroso e alla qualità di quello che facciamo». Infine, una stoccata al Comune, sul promesso (da anni) trasloco del Gabinetto Vieusseux dal piano terra del palazzo: «Si potrebbe fare molto di più, e non si fa perché qualcuno non decide».




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news