LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO-Domenica c’è sciopero ma la Reggia non si ferma
Gianni Giacomino
Stampa-Torino, 29/04/2016

Turetta: resterà visitabile in tutte le sue parti

Per domenica prossima i 103 addetti ai servizi della Reggia di Venaria hanno proclamato lo sciopero su tutti i turni per protestare contro il nuovo contratto. Ma la palazzina resterà comunque aperta al pubblico. Come conferma il direttore del Consorzio, Mario Turetta: «Per ora abbiamo deciso di non aprire ai turisti solo le Sale delle Arti, al piano superiore del complesso, dove sono allestite le mostre di Buccellati e «Fatto in Italia». Poi vedremo che succede, io sono comunque tranquillo, perché penso non si presenteranno problemi di accoglienza e la cooperativa Corte Reale deve, per legge, garantire il servizio minimo standard». Resteranno quindi visitabili il percorso al piano nobile del Teatro di Storia e Magnificenza, i Giardini, la mostra fotografica «Il Mondo di Steve McCurry», La Regia Scuderia, Il Bucintoro e le Carrozze Regali, Giuseppe Penone – Anafora. Aperti i punti ristoro, i servizi di gondola, carrozza e trenino e gli spettacoli in programma delle Giornate da Re e del Teatro d’Acqua della Fontana del Cervo. Per questo i biglietti di ingresso potrebbero subire alcune variazioni di combinazione e di prezzo (consultare il sito www.lavenaria.it).

La protesta continua
«Ben 47 lavoratori, tramite l’avvocato Domenico Fragapane, hanno sottoscritto una diffida al Consorzio affinché riformuli il bando» – avverte Enzo Miccoli, rappresentante dell’Usb al quale sono iscritti 62 addetti. Bando che di affidamento in procedura mista (appalto e concessione) dei servizi di gestione della Reggia (sorveglianza, accoglienza, biglietteria, didattica, call-center), che scadrà lunedì 2 maggio. I lavoratori della cooperativa Corte Reale contestano un taglio delle ore e del 40% dei lavori garantiti oggi dai 103 addetti. «Siamo preoccupati perché, per i nostri stipendi, sono stati stanziati solo un milione e mezzo di euro all’anno invece dei 2 milioni e 400 mila euro precedenti» - analizza Miccoli. E così, per domenica 1°maggio (dopo lo straordinario successo del ponte del 25 Aprile) i sindacati avvertono che: «In Reggia ci saranno solo nove addetti alle postazioni invece dei soliti 27, in biglietteria verranno aperte tre casse su sette e nei Giardini resterà un solo operatore».

La risposta di Turetta
«A giudicare dai sopralluoghi che sono stati effettuati e dalle domande di chiarimenti che ci sono pervenute da alcune ditte credo sia un bando molto interessante e con tutte le salvaguardie per gli operatori» – mette in chiaro il direttore del Consorzio La Venaria Reale. Turetta non nasconde che: «Il taglio può oscillare dal 10 al 12%. Ed è vero che le ore scendono da 108.500 a 76 mila per le attività nelle sale. Ma è pur vero che a queste ne vanno aggiunte almeno 15 mila per i servizi in concessione. Che potrebbero anche aumentare perché noi ragioniamo con una logica di sviluppo e, come è evidenziato proprio nel bando, premieremo chi paga di più i lavoratori».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news