LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - Spunta una banlieue medievale nel giardino di Porta San Donato
PAOLA NALDI
03 maggio 2016 LA REPUBBLICA




LA BOLOGNA medievale aveva la sua banlieue a Porta San Donato, e dove oggi si muovono giovani studenti universitari, tra il Museo di mineralogia Bombicci e le aule del dipartimento di Fisica, nel XIII secolo si insediavano i nuovi abitanti della citt. Un quartiere periferico, molto modesto, stava sorgendo poco oltre la cerchia delle mura, specchio della crescita demografica, sociale e culturale del tempo. Un rione di cui si erano perse le tracce ma che ora sta ritornando alla luce grazie ad un nuovo scavo archeologico.

Il cantiere stato aperto da qualche tempo dalla Soprintendenza, in accordo con Enel e Tper, nel punto in cui sorger una nuova cabina elettrica di servizio al Crealis. Gi cinque anni fa abbiamo portato avanti i primi sondaggi preventivi per il progettto della cabina elettrica spiega Renata Curina che segue i lavori per conto della Soprintendenza -. Siamo arrivati ad una profondit sufficiente per incontrare anche i resti pi antichi, di epoca romana, che hanno messo in luce un'antica strada che collegava il centro alla campagna.

Non sempre l'archeologia urbana regala grandi ritrovamenti, oggetti da museo o reperti preziosi, ma ogni scavo aggiunge un tassello alla storia della citt, scrivendo pagine di cronaca di vita quotidiana in cui i protagonisti sono persone comuni, e non necessariamente nobili e guerrieri.

I ritrovamenti di queste abitazioni medievali-rinascimentali sono significativi perch ci mostrano un quartiere che non conoscevamo quasi per niente, composto da edifici feudatari prosegue l'archeologa -. Sono costruzioni povere, quasi interamente costruite in legno ma raccontano come la citt si espandesse in questa direzione. Poi, successivamente, l'intera area stata rasa al suolo per fare spazio a edifici pi importanti.

Quella che sta emergendo la parte pi superficiale ma gli scavi, per costruire le paratie della cabina, andranno in profondit arrivando quindi alle stratificazioni di epoca romana. Probabilmente non ci saranno grandi sorprese, anche perch c' uno spesso strato di terreno alluvionale che ricopre la parte pi profonda, segno di una modifica morfologica importante sottolinea Curina -. La strada romana era quasi certamente una via secondaria il cui tracciato si perso nei secoli successivi. Per ora negli edifici medievali non troviamo affacci importanti sulla via: in fondo siamo solo in prossimit di via Zamboni, che era una strada di rilievo.

Tra la fine di maggio e gli inizi di giugno dovrebbero essere completati gli scavi della parte medievale ma la Soprintendenza non si sbilancia sui tempi di conclusione dei lavori. Non avendo grandi informazioni sulla sequenza stratigrafica non mi sbilancio conclude l'archeologa -, intanto c' da studiare un nuovo quartiere della citt.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news