LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Da Tor Sapienza alla Gnam dal Cipe in arrivo 64 milioni
SARA GRATTOGGI
03 maggio 2016 LA REPUBBLICA


ANCHE Roma avrà il suo "104". È questo uno dei progetti più ambiziosi destinati alle periferie, contenuti nel piano per la cultura finanziato dal Cipe con un miliardo di euro. Nonché l'intervento nella capitale per cui sono state stanziate, in assoluto, più risorse: ben 40 milioni di euro. «Un'operazione assolutamente inedita in Italia» la definisce il ministro ai Beni culturali, Dario Franceschini, che porterà entro la fine del 2020 alla riqualificazione del complesso Cerimont di Tor Sapienza. Un'area prima militare, composta da sette capannoni lunghi 700 metri e alti 45, realizzati dalla scuola di Nervi. «Un fantastico esempio di archeologia industriale, assegnato al nostro ministero », ha spiegato Franceschini, che punta a trasformare questi ex depositi di mezzi dell'esercito in un polo dedicato all'arte e alla creatività, sul modello del celebre "104" di Parigi: l'ex obitorio ristrutturato dalla municipalità e dallo Stato e diventato un centro culturale polivalente. «Il complesso Cerimant rappresenta proprio l'idea che abbiamo di riqualificazione delle periferie urbane, il cui scopo è quello di portare le persone dal centro alle periferie» ha spiegato Franceschini. «Contemporaneamente, stiamo ragionando con il Teatro di Roma e con l'Opera che hanno dei problemi di sale prove e di magazzini per scenografie e strumenti, per farlo diventare un luogo di grande attrattività ». Sfruttando anche la ferrovia che lo raggiunge. «Si tratta forse – ha aggiunto il ministro - della prima grande sfida di riqualificazione di un grande contenitore per le periferie e non soltanto per quella zona così carica di tensione ».

La riconversione dell'ex complesso militare è uno dei quattro progetti destinati al Lazio all'interno del piano nazionale. Finanziati, complessivamente, con 134 milioni di euro. Di questi, 9 milioni sono stati stanziati per il restauro delle facciate e l'allestimento degli spazi esterni di Palazzo Barberini, mentre 15 milioni sono destinati alla Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea (Gnam), per l'adeguamento strutturale e impiantistico e l'allestimento dell'ala Cosenza, oggi inutilizzata e in stato di abbandono. Ben 70 milioni sono dedicati, invece, al restauro e alla valorizzazione dell'ex carcere borbonico di Santo Stefano (Ventotene), intervento già annunciato dal premier Matteo Renzi durante la sua visita del gennaio scorso. Fra gli altri progetti finanziati a livello nazionale, anche interventi sulla via Francigena per 20 milioni di euro. E altrettanti andranno al progetto "Appia Regina Viarum" per la valorizzazione dell'antico tracciato che da Roma conduceva a Brindisi.




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news