LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Musei, il governo stanzia 185 milioni I direttori alla prova
ANTONIO FERRARA
03 maggio 2016 LA REPUBBLICA

LA CAMPANIA fa la parte del leone nella ripartizione del miliardo di euro per la cultura stanziati dal Cipe, il comitato interministeriale per la programmazione economica: ai sette musei autonomi il governo di Matteo Renzi assegna complessivamente 185 milioni di euro, la cifra più rilevante tra le regioni italiane, se si pensa che al Lazio vanno 134 milioni.

«È il più grande intervento sul patrimonio culturale della storia repubblicana - annuncia il ministro Dario Franceschini - 33 interventi, da Nord a Sud del Paese che avranno un forte impatto sull'economia, riattivando risorse di eccellenza e portando lavoro ai tanti specialisti e tecnici dei beni culturali che, spesso riuniti in piccole e medie imprese, costituiscono parte importante del tessuto economico del territorio».

Franceschini si spinge oltre e garantisce: «non si tratta di annunci ma risorse già deliberate, gli interventi partiranno subito».

Per la Campania, il piano prevede 20 milioni di euro per il Museo archeologico nazionale di Napoli con opere strutturali per il miglioramento degli spazi espositivi e dell'accesso; 30 milioni per il Museo di Capodimonte con il restauro della cinta muraria, il nuovo allestimento delle sale e il miglioramento dei collegamenti con la città; 40 milioni per la Reggia di Caserta con il completamento delle opere di restauro del monumento e del parco; 20 milioni per il restauro e il riallestimento del Museo di Paestum e la ristrutturazione dell'ex stabilimento Cirio; 10 milioni per gli scavi di Ercolano per il restauro delle strutture e le superfici decorate della Casa dell'Atrio a Mosaico, dell'Apollo Citaredo, del Colonnato Tuscanico, del Graticcio, del Mobilio Carbonizzato, del Sacello di Legno e del Bicentenario; 40 milioni di euro per l'area archeologica di Pompei e 25 milioni per il parco archeologico dei Campi Flegrei a Bacoli, Giugliano, Pozzuoli-Rione Terra.

A questi sette interventi, che assommano a 185 milioni, vanno aggiunti altri due progetti interregionali che toccano la Campania: la Via Francigena (20 milioni) e la Via Appia (20 milioni), entrambe dirette a Brindisi. La prima tocca Santa Maria Capua Vetere, Maddaloni, Montesarchio, Benevento e Buonalbergo, la seconda va da Mondragone nel casertano a Lacedonia in Irpinia. Altri interventi potranno trovare finanziamento utilizzando i 170 milioni destinati al completamento di rilevanti interventi di interesse nazionale del patrimonio culturale.

La delibera del Cipe è la prima che affida direttamente ai nuovi direttori la gestione di fondi. Per molti di loro è la vera, prima prova. «Abbiamo approvato e consegnato il bilancio - spiega il direttore del Museo archeologico nazionale di Napoli, Paolo Giulierini ora la nostra priorità è recuperare spazi, ampliare la visita e potenziare i controlli anche attraverso investimenti in tecnologia. Il Primo Maggio ho potuto aprire tutto il museo, erano in servizio 54 custodi, ma non sempre è possibile. I 20 milioni serviranno per completare i nuovi allestimenti».

A Pompei con i 40 milioni, da un lato si assicura il completamento del Grande progetto, dall'altro si interverrà sui Granai del Foro, i depositi che saranno sistemati e resi visitabili, e sull'Insula occidentalis, con restauri e messa in sicurezza. E mentre il direttore di Capodimonte, Sylvain Bellenger, punta a togliere i cancelli nel cortile e le tende dalle finestre per far entrare la luce naturale nel museo, Gabriele Zuchtriegel da Paestum spiega come utilizzerà i 20 milioni: «Qui siamo stretti con gli spazi, sale espositive, uffici, depositi. L'ex stabilimento Cirio, che sorge su un antico santuario di Venere, ci darà lo spazio per crescere. Prevediamo anche nuovi scavi per indagare la parte del santuario che sta sotto un capannone della ex Cirio. Ma il tutto comincerà un gesto artistico: a giugno un gruppo di artisti contemporanei interverrà sulla antica fabbrica di pomodori con un progetto di land art, destinato a scomparire poi nel corso dei lavori». Per Zuchtriegel si tratta di «un investimento molto rilevante che ci permetterà di passare dagli interventi di recupero a uno sviluppo strategico ».

«Si completano interventi già cantierati e in fase di esecuzione e si interviene su grandi attrattori culturali campani, anche in ottica turistica, con importanti benefici economici e occupazionali - assicura il sottosegretario ai beni culturali Antimo Cesaro - con l'assoluta trasparenza e tracciabilità delle risorse investite, così come sta accadendo per il Grande progetto Pompei».

E mentre Matteo Renzi dalla sua Firenze ieri spiegava che «su Pompei abbiamo messo tutto quello che potevamo metterci, oggi Pompei è rinata, ogni mese c'è una inaugurazione », il Cipe ha assegnato un contributo al finanziamento delle attività di Istituto italiano per gli studi filosofici e Istituto italiano per gli studi storici, 4 milioni di euro, trasfor-mando in definitiva un'assegnazione già decisa con una precedente delibera.






news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news