LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - BUTI - S. Maria della Neve, finito il restauro degli affreschi
05 maggio 2016 IL TIRRENO




BUTI Sono stati scoperti nel 2007 in modo fortuito, grazie a un'infiltrazione d'acqua, e tra alcuni giorni gli affreschi del catino absidale della chiesa di Santa Maria della Neve della contrada Ascensione, a Buti, torneranno visibili al pubblico. I lavori di restauro che hanno permesso di recuperare il primo strato degli affreschi sono terminati e verranno inaugurati sabato alle 16, per la vigilia della festa dell'Ascensione. La pieve romanica edificata intorno al 1100, compresa nell'antico castello di Panicale che sorgeva lungo il corso del rio Magno, conserva degli affreschi riconducibili al periodo settecentesco, che sarebbero attribuiti a Pietro Giarrè. Il pittore, che a Buti ha lavorato agli affreschi della Villa Medicea, avrebbe realizzato anche quelli della chiesa di Santa Maria della Neve, raffiguranti la Madonna, un vescovo martire, San Pietro, San Lorenzo e un altro santo non identificato. Per decenni sono rimasti coperti da uno strato di pittura a quadri senza soggetto, probabilmente realizzato nel 1800 per coprire il degrado in cui si trovava l'affresco del 1700. Una sovrapposizione scoperta nel 2007 da don Alessandro Pierotti, allora pievano di Buti, grazie a un'infiltrazione nell'abside che ha reso visibile l'affresco. Dopo alcuni sondaggi della Soprintendenza delle Belle arti di Pisa, è stata accertata l'esistenza dell'opera e la parrocchia di Buti si è attivata insieme alla contrada Ascensione per finanziare i lavori, iniziati alla fine del 2015 e condotti da Beatrice Del Seppia, Barbara Pisani e Sandra Ferretti del consorzio Pisarum. Il costo complessivo non è ancora stimato, ma per coinvolgere i butesi nella raccolta fondi la parrocchia, attraverso il coordinatore del progetto Franco Lari, ha promosso la vendita di un calendario con vecchie immagini di Buti dipinte da Antonio Biondi. I lavori di restauro sono stati seguiti anche dagli studenti della scuola media Francesco Di Bartolo di Buti, insieme alla professoressa Donata De Bernardi. Una nuova scoperta che rende ancora più affascinante la storia della chiesa raggiungibile dalla strada provinciale che porta verso il monte Serra. Secondo alcune testimonianze, la pieve dell'Ascensione sarebbe stata costruita dai Liberi Muratori, antesignani dei Massoni, come confermerebbero la squadra e il compasso (simboli della massoneria) scolpiti sull'architrave del portale laterale. Lorenzo Lazzerini




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news