LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PRATO - 2015, anno positivo per il museo Pecci
di Riccardo Tempestini
05 maggio 2016 IL TIRRENO



Approvato il bilancio, con un utile di 477mila euro, del Centro d’arte contemporanea


PRATO. Il Centro Pecci chiude il bilancio del 2015 con un utile di 477.157, 87, euro oltre ad un ammortamento di 40 mila euro e pagato 28 mila euro di Irap. Mercoledì 4 l’assemblea dei soci dell’Associazione per l’arte contemporanea Luigi Pecci l’ha approvato all’unanimità con 32 voti favorevoli su una totalità di 204 soci.

Riguardo alle voci principali del rendiconto gestionale, i contributi totali sono stati 1.938.000 , calati di circa 100 mila euro rispetto al 2014 , con in testa il Comune con 1.068 mila euro, oltre agli 80 mila trattenuti dall’amministrazione per la gestione del Cid da parte della Biblioteca Lazzerini, la Regione invece ha versato 860 mila euro, circa 400 mila euro di più del 2014, ma 280 mila euro sono stati distribuiti ad altri enti per progetti di arte contemporanea in toscana. Sempre i soliti 6mila euro dallo Stato, solo mille dalla Provincia e 65 euro dai soci ordinari, mentre non hanno versato nulla i soci fondatori e sostenitori. Quasi 85 mila euro sono arrivati da sponsorizzazioni, per un totale dei proventi di 2.210.012 euro, mentre le passività totali ammontano a 1.732.855. Passando in dettaglio gli oneri maggiori, il costo del personale fisso assomma a quasi 514 mila euro, più quasi altri 250 mila per Co.co.pro e collaborazioni.

Riguardo al numero dei dipendenti nel 2015, sono 13 a tempo indeterminato full time, 8 a tempo indeterminato part time e 1 Co.co pro per un totale di 22, a cui però ne vanno tolti, due per dimissioni recenti, il capo ufficio stampa e la responsabile fundraising. Come quasi sempre in passato il consiglio direttivo non ha percepito alcun compenso. Nella parte finale del bilancio vengono ricordate alcune pendenze legali, che potrebbero avere conseguenze economiche.

leggi anche:
passerella
Nuovo Pecci, demolita la passerella di Gamberini
Prato, operai e tecnici al lavoro per abbattere l'ingresso da viale della Repubblica al museo di arte contemporanea, al suo posto un prato e un percorso circolare

Una causa pendente con un ex dipendente, con udienza fissata per fine giugno prossimo, altre due cause con due ex collaboratrici dell’attività didattica, con udienze fissate per maggio 2016 e gennaio 2017, una causa pendente con un’azienda pisana per danni ad alcune opere, iniziata nei primi anni duemila e udienza fissata per il gennaio 2018, per chiudere con il contenzioso con l’ex gestore servizio bar- ristorante.

Com’è noto dal primo marzo 2016, l Associazione Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci ha conferito tutti i rapporti giuridici ed economici alla Fondazione per le arti contemporanee in Toscana.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news