LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA - Blueprint, giù gli ecomostri
MASSIMO MINELLA
02 giugno 2016 LA REPUBBLICA

BLUEPRINT, atto secondo. L'architetto Renzo Piano, che a settembre aveva fatto dono alle istituzioni del disegno del nuovo waterfront di Levante ha accettato di sedersi nuovamente al tavolo con i rappresentanti degli enti locali e intervenire sul suo Blueprint. In effetti, rispetto alla prima versione consegnata nei mesi scorsi, molto è cambiato. Soprattutto nell'area della Foce. È arrivato il nuovo Piano Regolatore Comunale e la Fiera è stata liquidata. Diventava quindi necessario ripensare in chiave urbanistica quel tratto di città così prezioso e così poco valorizzato. E Piano ha scelto di concentrarsi proprio sulla porzione su cui più rapidamente si può intervenire, quella della Fiera, appunto, rientrata nella disponibilità del Comune di Genova, con i vecchi padiglioni ormai inutilizzati e l'acqua da far riemergere liberandola dal cemento. Nasce da qui un disegno che abbatte i padiglioni C e D della Fiera, due "economostri" per usare un termine che pare sia stato gradito al ministero dei Beni Culturali che interverrà con 15 milioni di euro. Un disegno chemantiene il Palasport, ma ne bagna metà con l'acqua del mare, trasforma di fatto il padiglione B in una sorta di isola circondata dall'acqua, attorno al quale vengono costruiti i nuovi volumi che compensano quelli abbattuti.

«Il D e il C, abbattuti, verranno sostituiti dall'acqua, si allargheranno i canali davanti e dietro il B, che sarà circondato da immobili — continua Franciolini — L'acqua arriverà anche al bordo del palazzetto, ma il progetto del Coni rimane ».

E se quest'area non è più fieristica ma urbana, allora è giusto rinunciare anche al tratto parallelo di Soprelevata, tagliata all'altezza della batteria Stella. I palazzi non saranno solo attorno al B, ma anche nell'area liberata dalla Soprelevata, affacciati sul viale da una parte e sull'acqua dall'altra. Che cosa ospiteranno? Residenziale, commerciale e ricettivo, cioè un albergo.

Nascerà insomma da qui il Blueprint, che nella sua completezza parte dalla calata Gadda e arriva fino a Punta Vagno. Nasce da un'area di circa centomila metri quadrati(nel disegno pubblicato qui sopra perimetrata di rosso) su cui ci sarà un concorso internazionale di progetti. Il bando sarà pronto entro la fine di giugno e resterà aperto per quattro mesi. A giudicare ci sarà una giuria di cinque soggetti, (si pensa ad architetti di fama internazionale) ed entro Natale potrebbe essere annunciato il vincitore. Il punto di forza dell'operazione è la presenza del Governo. Il ministero dei Beni Culturali, quanto mai favorevole all'abbattimento dei padiglioni, interverrà con 15 milioni di euro. E il ministero del Tesoro, attraverso in fondo Invimit, parteciperà all'operazione con una compartecipazione nella società che lancerà il bando, la Nuova Foce al 100 per 100 di Spim, oppure con un fondo chiuso.

Passaggi o fondamentale, la prossima settimana, con la firma di un protocollo d'intesa fra Comune, autorità portuale e Spim per sancire tutti i passaggi della complessa macchina organizzativa.

«È stato sicuramente fatto un grosso lavoro da parte degli uffici del Comune e della Spim — commenta l'assessore allo Sviluppo Economico del Comune Emanuele Piazza che insieme al vicesindaco Stefano Bernini, assessore all'Urbanistica, ha seguito tutti i passaggi della vicenda — Il coinvolgimento dei Beni Culturali, quanto mai favorevoli all'abbattimento dei due padiglioni-ecomostri, ci dà la spinta per procedere, sostenendo i costi di infrastrutturazione. Con l'abbattimento del padiglione D si libererà ulteriore spazio e nascerà un vero porticciolo».

(massimo minella)






news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news