LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MESSINA-Saranno due Università francesi a riprendere gli scavi nel sito archeologico di Halaesa
Salvatore Famularo
www.tempostretto.it, 07/06/2016

È stata sottoscritta la Convenzione tra la Soprintendenza ai BB.CC. di Messina, il Museo silvo-pastorale di Mistretta e il comune di Tusa che permetterà alle università francesi d'Amiens e di Poitiers di intraprendere ricerche ed esplorazioni archeologiche nel sito di Halaesa.


Il Servizio Museo regionale delle Tradizioni Silvo-Pastorali di Mistretta, il Comune di Tusa, la Soprintendenza ai BB.CC. di Messina e le Università francesi di Amiens e di Poitiers hanno sottoscritto, nei giorni scorsi, un’importante convenzione che permette la ripresa delle attività di ricerca e di esplorazione nel sito archeologico “Halaesa Arconidea” di Tusa.

Ad annunciarlo è stato il primo cittadino alesino, Angelo Tudisca, che da anni si batte, assieme a Carmela Bonanno, Direttore del Servizio Museo Silvo-Pastorale di Mistretta, gestore del sito archeologico, per la realizzazione di quello che non esita definire un “sogno”.

L’Università di Armiens, per mezzo della professoressa Michela Costanzi dell’ Universitè de Picardie Jules Verne e l’Università di Poitiers, rappresentata dal prof. Vincent Michel, Docente di Storia dell'Arte e Archeologia dell'Antichità, già nel marzo del 2015 avevano presentato richiesta di scavi archeologici al Servizio del Museo di Mistretta con l’obbiettivo di riportare alla luce i resti dell’antica Halaesa creando un rapporto di collaborazione con la Regione Sicilia, che in questa fase non graverebbe assolutamente sul bilancio regionale.

L’attività di ricerca e di esplorazione archeologica, che sarà svolta con metodologie rigorosamente scientifiche e aggiornate, partirà il prossimo 3 luglio per concludersi il 21 luglio e sarà effettuata in una vasta area interessata dalla presenza dei resti dell’antica Halaesa, la maggior parte della quale rimane ancora inesplorata.

A vigilare sugli scavi, per quella che attiene la tutela archeologica sarà la Soprintendenza ai BB. CC. di Messina, mentre il Comune di Tusa si farà carico di ospitare e agevolare la logistica della spedizione francese.

“Si è realizzato un sogno che abbiamo coltivato per tanto tempo. Un sogno coltivato da tutti gli innamorati di Tusa e delle Sue bellezze archeologiche”- ha detto il sindaco Angelo Tudisca che mostra la sua gratitudine a tutte le autorità della politica e della cultura che hanno contribuito alla realizzazione di questo importante progetto. “Un grazie - conclude - va alla mia squadra di assessori, ai consiglieri e ai dipendenti che non mi hanno mai lasciato da solo in quella che sembrava "una sfida impossibile”.







news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news