LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Maltempo nelle Marche: a Recanati Leopardi sott’acqua
di Manlio Lilli
il fatto quotidiano | | 7 giugno 2016



“Mai visto nulla del genere, nemmeno con l’alluvione e l’emergenza neve. E’ stata una cosa improvvisa, di una violenza inaudita, non c’era allerta meteo”, ha detto Francesco Fiordomo, sindaco di Recanati. Allagamenti e smottamenti nel paese di Leopardi, nel maceratese. “Abbiamo avuto lesioni ad una porzione del tetto e conseguentemente agli ambienti sottostanti. Al momento non si registrano danni strutturali al palazzo, ma ad alcune decorazioni e tempere del piano nobile e della biblioteca. La soprintendenza ai monumenti è stata avvisata” ha spiegato all’Ansa Vanni Leopardi, uno dei discendenti del poeta. Già perché anche il Palazzo nel quale è nato e ha vissuto “il giovane favoloso” ha fatto le spese delle piogge torrenziali del 5 giugno.

L’edificio affacciato sulla piazzetta “Il sabato del villaggio” non colpisce certo per la sua maestosità. Anzi. Le modifiche settecentesche quasi nascondono al primo piano, la grande biblioteca. L’unica zona aperta al pubblico, poiché il resto dell’edificio è ancora abitazione privata della famiglia Leopardi. Circa 20mila volumi che non solo hanno costituito la finestra sul mondo per il giovane poeta, ma anche un eccezionale riferimento per tutti i recanatesi, considerando che dal 1812 quello spazio è stato aperto a tutti. Senza dubbio un luogo straordinariamente simbolico. Un luogo che funziona. Forse anche per merito di un un sito che, nonostante sia solo in italiano, offre le informazioni necessarie. Così tante le visite. Persone di ogni età e provenienti anche da altri Paesi ci vengono. Per vedere, per immergersi negli spazi nei quali un autentico fuoriclasse ha scritto dei capolavori assoluti. Senza tempo. Come dimostra la gran parte dei commenti su Tripadvisor, quel luogo magico incanta quasi tutti. Anche perché il centro ha scelto, a ragione, di trasformare il poeta in un brand. Per questo Recanati è il Comune di Leopardi.
Pubblicità

Le parole di Vanni Leopardi potrebbe sembrare eccessive. La sua preoccupazione, un’esagerazione. Tanto più che Recanati si è candidata a Capitale della Cultura 2018. I più scettici di certo si chiederanno come sia possibile che di fronte ad un Comune che è diventato quasi sinonimo di Leopardi e che contando su questa presenza ha deciso di giocarsi la prestigiosa candidatura, possa non prestare tutte le dovute attenzioni al Palazzo. Eppure il rischio c’è. E’ più che concreto. “E’ stato un campanello d’allarme che non può essere trascurato perché questo antico palazzo di ben 10mila mq… non può sostenersi solo grazie alla cura e all’amore che la famiglia da sempre gli dedica, ma necessita anche di un forte appoggio istituzionale” ha aggiunto il discendente del poeta. La causa? Non solo “l’eccezionale maltempo”. Soprattutto la mancata manutenzione!

Ecco il punto. La cura continua. Il monitoraggio regolare. Che ci dovrebbe essere, come ha sostenuto anche il ministro Franceschini. Ma che in realtà, nella maggior parte dei casi non c’è. Come è accaduto a Recanati, dove è probabile che si provvederà. Fortunatamente. Evitando che Leopardi finisca sott’acqua. Evitando che i vigili del fuoco debbano tornare. Questa volta per salvare la biblioteca. Il problema in ogni caso rimarrà, anche se il pericolo sarà scampato. Intervenire in extremis è un segnale. Fa parte di un metodo scellerato per il quale la manutenzione ordinaria non è praticamente contemplata. Forse per questo il Patrimonio, gran parte di esso, continua ad essere in pericolo.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news