LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Azzurro Sironi, il murale com'era alla Sapienza torna il fascio littorio
SARA GRATTOGGI
07 giugno 2016 LA REPUBBLICA




un cielo nuovamente terso quello che sta tornando a illuminare, fra i ponteggi, "L'Italia tra le Arti e le Scienze", il grande dipinto murale realizzato nel 1935 da Mario Sironi nell'aula magna del rettorato della Sapienza. Dove il restauro cominciato nel luglio 2015 sta riportando alla luce il dipinto originale dell'artista, celato dall'estesa ridipintura degli anni 50, realizzata per nascondere i simboli del regime fascista - dal fascio littorio al profilo del duce equestre sull'arco trionfale ma anche per annullare la matrice stilistica dell'opera. Lo strato grigio opaco che il pittore Carlo Siviero aveva steso sopra il cielo di Sironi si sta dissolvendo come una nube, lasciando il posto all'originale azzurro brillante che illumina ora le montagne brulle di reminescenza giottesca. Mentre la figura della Vittoria ha gi recuperato il suo profilo netto, l'elmetto e la luminosissima spada. Anche il volto della Botanica ha ritrovato i propri tratti somatici, prima modificati dalla spessa bordatura nera con cui Siviero aveva marcato i contorni delle figure. Stravolgendoli, come i colori della tavolozza originale. A presentare i primi risultati del restauro, raggiunti ha sottolineato il rettore, Eugenio Gaudio - grazie all'esemplare collaborazione fra i ministeri dell'istruzione e dei Beni culturali, con la convenzione per il restauro dell'opera firmata dalla Sapienza e dall'Iscr, sono state ieri le responsabili scientifiche del progetto: Marina Righetti, direttore del dipartimento di Storia dell'arte e Spettacolo della Sapienza, e Gisella Capponi, direttore dell'Iscr. Insieme al segretario generale del Mibact, Antonia Pasqua Recchia, e alle direttrici dei lavori, Eliana Billi e Laura D'Agostino. Il cantiere, a cui partecipano sia studenti della Sapienza che allievi restauratori della Scuola di alta formazione dell'Iscr, si concluder entro luglio 2017. Ma dai saggi di pulitura, seguiti alle indagini diagnostiche e alle analisi microchimiche, emerso ha spiegato Capponi che l'originale di Sironi, occultato prima con uno strato di carta da parati, poi da spessi strati di colore, non perduto, ma anzi si conserva in buona parte. Da qui, la decisione di restituirlo alla fruizione pubblica, eliminando la ridipintura. Una scelta critica meditata a lungo, che appare a questo punto doverosa ha sottolineato Righetti perch il dipinto costituisce un documento figurativo di straordinaria importanza rispetto alla produzione di Sironi, alla storia della Citt Universitaria e, in generale, all'arte figurativa italiana tra le due guerre. Non mancato, inoltre, il confronto con gli eredi del grande artista, che hanno messo a disposizione cartoni e bozzetti dell'opera per lo straordinario recupero di questo Sironi ora svelato.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news