LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOSA - Isola Rossa, la Torre riaprirà
di Alessandro Farina
06 giugno 2016 LA NUOVA SARDEGNA


Sui tempi di riapertura al pubblico dello storico monumento che si affaccia sulla baia il sindaco non si sbilancia. Ma di certo sono ormai agli sgoccioli i lavori di conservazione della torre che domina dallo sperone roccioso dell'isola Rossa la spiaggia di Bosa Marina e l'imboccatura del fiume Temo, eseguiti dalla Soprintendenza di Sassari. Restano invece ancora da definire le opere di messa in sicurezza dei camminamenti di accesso, mentre a giorni si aprirà il cantiere che restituirà la piena fruibilità del muraglione Caduti di Cefalonia. Queste le ultime novità rispetto ad un bene monumentale, la torre dell'isola Rossa, ed il complesso di opere di ingegneria realizzate dal Genio Civile nel passato per proteggere la baia dalle furiose mareggiate di Maestrale. Che insieme al faro, altra opera prima o poi da sistemare e valorizzare, fanno parte dello skyline che è possibile ammirare dalla spiaggia grande e dalla passeggiata sul Lungomare Mediterraneo. «I lavori nella torre, finanziati ed eseguiti dalla Soprintendenza dopo la necessaria chiusura al pubblico anni fa, riguardano l'esterno della struttura e la scala che permette l'accesso alla torre, che è stata rinforzata e tinteggiata. All'interno invece ho chiesto e ottenuto che fosse posizionata una porta di chiusura nella intercapedine che permette di arrivare al terrazzo, considerato che l'acqua piovana penetrava all'interno, e la sistemazione della scaletta in legno, ora perfettamente sicura e agibile. Mentre rimane ancora da definire il discorso dell'impianto di illuminazione interno» spiega il sindaco Luigi Mastino, che nei mesi scorsi ha seguito da vicino, come "osservatore attento" tiene a precisare, gli interventi di conservazione. Altra cosa però, una volta ultimati i lavori, sarà riaprire il bene alla fruizione del pubblico. «Su questo aspetto incidono due aspetti: quello della sistemazione delle balaustre, che andranno tutte sostituite, nei camminamenti e l'innalzamento di qualche centimetro di pilastri che le sostengono, come di una parte dei muretti attorno alla struttura della torre», afferma Mastino. Opere per le quali «i nostri uffici hanno già redatto un progetto, che all'atto pratico se otterremo le necessarie autorizzazioni, il comune potrà però realizzare in economia, attraverso personale e risorse proprie. Con tempistica quindi che al momento non sono in grado di quantificare rispetto alla riapertura dell'area e della torre», spiega ancora il sindaco. «Il nostro obiettivo comunque è di rendere nuovamente fruibile la torre nel più breve tempo possibile, anche perché si tratta di un bene dove, quando era aperto, il numero di visitatori superava quello di tutti gli altri siti culturali gestiti dalla società La città del Sole, cioè la Casa Deriu, la Pinacoteca Atza ed il museo delle Concerie». Altro problema il muraglione Caduti di Cefalonia, dove da tempo è interdetto al passaggio dei pedoni, per ragioni di sicurezza, il marciapiede sul lato est. "Lunedì o al massimo martedì prossimo inizieranno i lavori di messa in sicurezza dei conci in trachite che rivestono la struttura, grazie ad un finanziamento di 140mila euro della Regione.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news