LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trentino. Parchi, l’appello del ministro
Andrea Rossi Tonon
Corriere del Trentino 8/7/2016

Galletti: «Un volano economico». Nuova governance e aziende green

«Abbiamo bisogno di una governance dei parchi che ci aiuti non solo a tutelari, ma a farli diventare motore di sviluppo dell’economia locale». Dal palco del teatro Sociale di Trento, per il «Tour2016» di Coldiretti, il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti ha lanciato un messaggio sul futuro delle aree protette. Indicando il parco dello Stelvio come esempio di governance che «si adatta all’attualità del compito che hanno i parchi in Italia». Galletti ha spiegato che all’interno di un’ottica superiore alla tutela, nei parchi potrebbe «trovare spazio l’attività di alcune aziende» del settore green, come ad esempio «quelle che lavorano il legno». Sul fronte del «Tour2016», ieri l’iniziativa ha richiamato a Trento circa duemila agricoltori, che hanno chiesto in particolare «tutela per le aziende».

TRENTO «I parchi nascono per la tutela del territorio ed è giusto che il territorio venga tutelato attraverso il parco, però oggi abbiamo bisogno di qualcosa di più, abbiamo bisogno anche di una governance dei parchi che ci aiuti non solo a tutelarli, ma a farli diventare anche motore di sviluppo economia locale, perché dentro i parchi, in quella biodiversità, c’è un patrimonio economico elevatissimo e noi dobbiamo essere nelle condizioni di poterlo sfruttare». Cambiare approccio, guardare alle grandi aree verdi con gli occhi di chi vuole mettere a reddito l’attenzione e la cura che per anni si è loro dedicata. Il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti ha lanciato ieri la sua proposta dal palco del teatro Sociale di Trento dove ha partecipato al «Tour 2016» di Coldiretti.

Galletti ha spiegato: «Stiamo discutendo al Senato un disegno di legge per la revisione della legge 392» con l’obiettivo di «cambiare la governance dei parchi per un rilancio economico dei territori». «Il 10% del territorio italiano è parco e la vecchia legge in vigore è una legge di conservazione, che intendo rivedere entro fine anno, per trasformare il punto di vista dalla conservazione a volano dell’economia» ha proseguito il ministro, portando poi ad esempio il Parco dello Stelvio, la cui nuova governance «si adatta all’attualità del compito che hanno i parchi in Italia», vale a dire «un modello di governance in cui si mantiene l’unicità della gestione del parco e il parco nazionale, ma gli enti locali acquistano una maggiore responsabilità».

Trento, Bolzano e la Lombardia, insomma, «possono avere un’iniziativa propria anche di sviluppo del parco stesso». Tra cui dunque potrebbe essere inserita anche la proposta avanzata dall’assessore provinciale Richard Theiner di arricchire il parco di un tragitto panoramico comprensivo di museo e infrastrutture attrattive per le famiglie, visitabile pagando un ticket d’ingresso.

Galletti ha spiegato che all’interno di un’ottica superiore alla tutela, nei parchi potrebbe «trovare spazio l’attività di alcune aziende» precisando, a margine dell’incontro, che «potrebbero svilupparsi imprese operanti nel settore green sfruttando il grande patrimonio naturale», come ad esempio «quelle che lavorano il legno».

Il nuovo approccio riguarderebbe anche i boschi, per la gestione dei quali è al vaglio la nuova legge quadro. Il presidente regionale di Coldiretti Gabriele Calliari ha ricordato l’impegno dell’associazione nella costruzione della nuova norma, esprimendo soddisfazione per «una legge che guarda al bosco in modo diverso rispetto al passato, per cui non lo si custodisce come fosse un museo ma lo si valorizza in termini diversi».

Boschi tornati al centro della discussione attraverso l’allarme incendi lanciato da Coldiretti. Le previsione di un’estate torrida e l’avanzata delle foreste che si è impossessata dei terreni incolti dominando più di un terzo della superficie nazionale: questo il mix potenzialmente esplosivo secondo il dossier dell’associazione presentato ieri. Ma in Trentino non sono gli incendi a tenere alta l’attenzione quanto la presenza dell’orso e del lupo. Il governatore Ugo Rossi, sollecitato dal presidente nazionale di Coldiretti Roberto Moncalvo, ha ricordato: «Abbiamo chiesto al ministro Galletti una norma di attuazione che ci permetta di gestire in prima persona la nostra fauna, con grande senso di responsabilità, conciliando il valore dell’integrità ambientale, la protezione delle specie e la convivenza con l’uomo». A margine dell’incontro, però, il ministro dell’Ambiente ha chiarito che «l’accordo Pacobace continua a essere attivo, per il momento funziona per cui non ci sono cambiamenti all’ordine del giorno».

Per quanto riguarda il lupo, invece, Galletti ha spiegato di aver «radunato settanta esperti, fra cui i massimi esperti europei, per stilare un piano di gestione» a livello nazionale. Dal loro lavoro è nato un documento contenente ventuno azioni che il ministro ha detto di voler «applicare fino in fondo», per cui «Regioni e Province dovranno redigere un proprio piano e monitorare la situazione».

Infine la Brexit, portata al centro dell’attenzione dal viceministro delle Politiche agricole alimentari Andrea Olivero: «Nei prossimi mesi lavoreremo per un accordo commerciale che tuteli le nostre produzioni e che garantisca la possibilità di esportare in un Paese molto attratto dai nostri prodotti agroalimentari ».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news