LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Val Borlezza. Archivio di pietra: quella pagina franata
Davide Sapienza
Corriere della sera - Bergamo 10/7/2016

Val Borlezza, il collasso della parete dovuto ai temporali Esperti al lavoro per rendere di nuovo visitabile la zona

C’ è stata una frana, tra lunedì 20 e martedì 21 giugno, nel Parco dei laghi fossili di Sovere, luogo studiato dalla seconda metà del diciannovesimo secolo in tutto il mondo e curato con amore, competenza, specializzazione scientifica grazie alla collaborazione tra Comune, biblioteca, il palinologo del CNR Cesare Ravazzi e il suo gruppo di ricercatori, Museo civico di Scienze naturali di Bergamo e Lovere, che tante soddisfazioni sta dando alla scienza e alla didattica.

Verrebbe spontaneo pensare al giugno così piovoso e che tanti danni ha provocato nelle aree più urbanizzate tanto quanto in montagna. Ma qui il discorso non basta. L’ecosistema particolarissimo, che racconta oltre quindicimila anni di storia in verticale, la foresta fossile sulla quale il grande ghiacciaio si adagiò in epoche lontane e che per noi oggi costituisce un vero calendario di pietra, ha vissuto un notevole cambiamento. Come dice Aldo Avogadri del Museo di Scienze di Lovere, «anche se è nella naturale evoluzione delle forme fisiche del territorio la frana ha stravolto uno dei luoghi più suggestivi del geotopo della Val Borlezza. La grande parete, tanto fotografata e riprodotta anche nelle vecchie pubblicazioni, è stata immiserita dal franamento».

Fosse venuta giù durante una visita di scolaresche, turisti o appassionati, avrebbe certamente creato gravi problemi. I fenomeni delle frane e delle erosioni costituiscono una questione nota a chi cura con impegno il sito, tanto che si è sempre dovuto ridurre il percorso obbligando tutti a camminare lontani dalla parete, prossimi al muro che segue la sponda del Borlezza.

Siamo testimoni di uno dei tanti avvenimenti naturali che sono il cammino dell’evoluzione geomorfologica del pianeta. Un’evoluzione che facciamo talvolta fatica ad accettare quando, come in questo caso, il legame profondo con il genius loci ci ha fatto vivere la familiarità del torrente, della parete così suggestiva, che nella sua solida fragilità custodisce migliaia di anni di storia e informazioni importantissime sui cambiamenti climatici (a livello di quelle che provengono dall’Antartide).

Affascina potersi avvicinare in silenzio a osservare questo cambiamento in atto: sembra di tornare da un vecchio amico che ha deciso di mutare aspetto per farci ricordare che la nostra relazione affettiva comunque non cambia. Anzi. Si avverte l’energia pervasiva e liberata dal movimento di svariate tonnellate di materiale e alberi. Ora gli esperti stanno studiando il modo per affrontare questo «contrattempo» per rendere di nuovo fruibile l’area a tutti, in questa università del tempo e delle pietre, dell’acqua e delle foreste, dei ghiacciai e degli animali.

Un quotidiano stimolo a immaginarci abitanti di un pianeta in continua evoluzione, nel quale il territorio è ricco di sorprese che a volte ci sfuggono e altre, come a Sovere, no, ma che pur sempre ci offrono anche la possibilità di creare nuove sintonie e magari stimolare anche aiuti più consistenti a chi tiene viva la connessione tra noi e la storia naturale della Val Borlezza tra tante difficoltà e carenza di risorse .



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news