LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Rapina del secolo a Castelvecchio. Il pm: a processo (i primi) 6 banditi
Laura Tedesco
Corriere del Veneto - Verona 9/7/2016

Chiesto ieri il rito immediato. Contestato anche il sequestro della custode. In sospeso altri indagati

VERONA. 19 novembre 2015: viene messa a segno la «rapina del secolo» al museo di Castelvecchio. 8 luglio 2016: l’inchiesta approda a una svolta decisiva, con la procura che chiede il processo per 6 componenti della banda italo-moldava che trafugò 17 dipinti dal museo di Castelvecchio.

Quando per quel colpo milionario scattarono 12 provvedimenti di fermo, il procuratore Mario Giulio Schinaia dichiarò nel corso di un’affollatissima quanto avara di notizie conferenza stampa che «le opere rubate non sono state ancora recuperate, speriamo di poterlo fare presto». Era il 15 marzo scorso. E ieri, nonostante debbano ancora far ritorno a Verona i dipinti che sono stati ritrovati il 6 maggio nell’isola di Turunchuc vicino alla Transinistria dalla polizia ucraina, a distanza di quasi quattro mesi dalla cattura di alcuni dei presunti responsabili il pm Gennaro Ottaviano ha premuto il piede sull’acceleratore sollecitando il processo con rito immediato nei confronti di 6 degli indagati.

Si tratta delle persone che, al momento, risultano detenute in carcere o agli arresti domiciliari in Italia: per l’esattezza parliamo di Francesco Silvestri, la guardia giurata di Sicuritalia di turno a Castelvecchio quella sera; del fratello gemello Pasquale Silvestri Ricciardi; della convivente di quest’ultimo Svitlana Tkachuk; del bresciano Denis Damaschin, accusato di ricettazione per aver detenuto le tele in casa fino a dicembre 2015 prima che finissero poi all’estero; dei moldavi Victor Potinga, presunto trasportatore delle tele oltre confine, e Anatolie Burlac junior, coindagato insieme al padre che invece resta latitante.Tuttora detenuti in Moldavia risultano Vasile Mihailov, Roman Tiganciuc e Pavel Vasilachi: se venissero estradati come più volte sollecitato dalla nostra procura, potrebbero essere processati qui in un secondo tempo;altrimenti il loro destino giudiziario sarà gestito dalla magistratura moldava e non è detto che a loro convenga visto che per il contrabbando delle opere d’arte le leggi locali prevedono pene esemplari. Latitanti (ce ne sono almeno 2 tuttora ricercati in tutta Europa) a parte, rimane in sospeso in Italia la sorte di Vasile Cheptene, finito in cella a marzo ma poi scarcerato dal Riesame: resta indagato ma in stato di libertà, la sua posizione verrà stralciata e il pm potrà chiederne il rinvio giudizio in una fase successiva. Sui 6 di cui ieri è stato proposto il rito immediato, pendono le accuse di concorso in rapina a mano armata e in sequestro di persona (ai danni della custode del museo che, a differenza della guardia, fu immobilizzata dai banditi oltre che derubata di 300 euro e del telefonino). Al solo Ricciardi, inoltre, si contesta il reato di porto abusivo di arma illegale per una pistola non denunciata.

E adesso? La richiesta di processo immediato è stata depositata ieri mattina davanti al giudice per le indagini preliminari Raffaele Ferraro e nei prossimi giorni verrà notificata ai difensori che, con i rispettivi 6 assistiti,si trovano davanti una doppia opzione: chiedere entro 15 giorni il rito abbreviato (che garantisce lo sconto di un terzo sull’ammontare della pena finale) oppure affrontare il processo e il dibattimento a porte aperte nel caso in cui volessero ribadire la loro totale estraneità alle accuse. Professione di innocenza sempre perseguita dal vigilante di Sicuritalia bollato come «capobanda» dalla procura: continuerà a ribadire che non c’entra nulla o deciderà di cambiare rotta?



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news