LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trentino. Parchi, il business fa paura
Marika Giovannini
Corriere del Trentino 9/7/2016

Masè: vincolo sostenibilità. Zortea: conservazione intelligente. Toffolon: basta economia

I presidenti dei parchi trentini si mostrano cauti sulla visione tracciata dal ministro Galletti. «Bene il ruolo dei parchi nello sviluppo economico locale, ma senza cedere al business» avverte Joseph Masè. Mentre Giacobbe Zortea parla di «conservazione intelligente». Duro Beppo Toffolon.

TRENTO. Le visioni non sono univoche. O, almeno, non su tutti i punti. Di fronte all’appello lanciato dal ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti dal palco del teatro Sociale sul ruolo delle aree protette (Corriere del Trentino di ieri), i presidenti dei due parchi trentini (Adamello Brenta e Paneveggio Pale di San Martino) si mostrano cauti.

«I parchi — aveva sottolineato Galletti nel corso del «Tour 2016» di Coldiretti — nascono per la tutela del territorio, però oggi abbiamo bisogno di una governance dei parchi che li aiuti a farli diventare anche motore di sviluppo dell’economia locale, perché dentro i parchi c’è un patrimonio economico elevatissimo e noi dobbiamo essere nelle condizioni di poterlo sfruttare».

Parole alle quali Joseph Masè dà un’interpretazione positiva. Ponendo però dei paletti precisi. «Condivido la posizione di Galletti quando sottolinea il ruolo che i parchi potrebbero avere nello sviluppo dell’economia locale» osserva il presidente del parco Adamello Brenta. Che precisa: «Credo sia giunto il momento di prestare maggiore attenzione al ruolo che l’ente può avere nello sviluppo economico delle comunità locali, ma con la dovuta attenzione e senza scordare che il compito primario del parco è quello della protezione della biodiversità e che non tutte le forme di sviluppo sono condivise dal parco, ma solo quelle sostenibili». Come il turismo responsabile, la manutenzione dei sentieri, la ricerca scientifica, «strumenti — dice — che vengono già attuati dal parco e che contribuiscono allo sviluppo dell’economia locale». Sul coinvolgimento di imprese, invece, Masè invita alla cautela. «Non vorrei — avverte il presidente — che assegnando un ruolo alle imprese nella governance dei parchi diminuisse sia il coinvolgimento dei Comuni sia l’attenzione della Provincia con il potenziale pericolo che l’obiettivo primario della conservazione ceda il passo a quello dei business, che spesso mal si concilia con la tutela della biodiversità».

«Il parco non è solo conservazione» spiega Giacobbe Zortea, alla guida dell’ente con sede a Villa Welsperg. «Ora — prosegue — è tempo di fare un salto di cultura. La conservazione oggi è accettata da tutti i portatori di interesse: tutti sanno che nel parco esistono dei vincoli e non li contestano. Si deve puntare a una conservazione intelligente, a progetti in grado di abbinare conservazione e promozione turistica, come quello che abbiamo avviato sulla lana Lamon. Abbiamo mille possibilità da mettere in campo». E aggiunge: «Del discorso di Galletti mi è piaciuto il riferimento al legno. Il problema è che in Italia nella lavorazione si usa legno nazionale solo per il 10-15%. Si dovrebbe intervenire per aumentare questa percentuale. Per quanto ci riguarda, promuoviamo la filiera corta anche in questo campo».

Intanto, ad attaccare il ministro è la Lav. Che non ha gradito le dichiarazioni di Galletti sui lupi. «Secondo il ministro — afferma Massimo Vitturi — se il numero di lupi resterà eccedente ne potranno essere uccisi fino al 5% ogni anno. Un’affermazione senza fondamenti scientifici perché gli animali selvatici non sono mai eccedenti rispetto a un territorio».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news