LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

«Prato si candida a capitale della cultura italiana»
Giorgio Bernardini
Corriere fiorentino 9/7/2016

L’annuncio del Comune all’assemblea di CoopCulture. Il Pecci al centro del progetto

PRATO. Prato si candiderà a «Capitale della cultura italiana». La corsa partirà solo l’anno prossimo o nel 2018, ma l’intento politico è stato reso esplicito ieri mattina dall’assessore alla Cultura Simone Mangani, al termine del suo intervento alla tavola rotonda sul tema della valorizzazione dei territori organizzata da CoopCulture al museo del Tessuto. «Prepareremo la programmazione per la candidatura, non tanto per il contributo economico che va alla città vincitrice — ha spiegato Mangani — quanto perché si tratta di un mezzo straordinario per ragionare con tutti gli interlocutori della città su un progetto culturale comune». La giunta comunale ha messo nero su bianco nel piano di gestione del prossimo triennio la volontà di candidarsi.

«La candidatura a capitale della cultura italiana — ha detto l’assessore a margine dell’evento di CoopCulture — è iniziata concettualmente nel 1964 con la riapertura del Teatro Metastasio. Rimaniamo un distretto industriale, ma non è detto che non si debba valorizzare la cultura pratese». Il museo delle arti contemporanee Luigi Pecci e la rete delle altre istituzioni culturali pratesi saranno al centro del progetto a cui l’amministrazione si appresta a lavorare. L’annuncio di Mangani ha fatto da contorno all’assemblea di CoopCulture, tra le più note realtà cooperative italiane impegnate nella fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale, in cui è stato presentato e approvato il bilancio e rapporto di sostenibilità 2015.

La tavola rotonda che ha seguito l’evento — moderata dal direttore del Corriere Fiorentino Paolo Ermini — ha visto intervenire anche il presidente di CoopCulture Giovanna Barni, il professor Matthias Henkel dell’università di Berlino ed il direttore generale della Fondazione Matera Basilicata 2019 Paolo Verri. Quest’ultimo, prendendo le mosse dal successo della candidatura materana a «Capitale della cultura europea 2019», ha spiegato l’importanza di investire in progetti che mirino a valorizzare quanto c’è di buono in un territorio.

«A Matera —ha detto Verri — ci siamo chiesti in che direzione sarebbe andata la cultura fra 25 anni, senza badare a recuperare ciò che si era perso nel tempo». Un’esperienza di cui Prato ora può fare tesoro.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news