LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il fascino della Via Francigena
Michele De Feudis
Corriere del Mezzogiorno - Bari 11/7/2016

Un viaggio attraverso gli itinerari battuti dai pellegrini diretti in Terra Santa e successivamente meta di religiosi e viandanti tra fede e voglia di paesaggio

La pietra bianca delle cattedrali romaniche, il verde delle campagne con gli ulivi, la maestosit dei borghi antichi. I tempi frenetici della modernit hanno determinato la riscoperta delleducazione alla lentezza e al camminare. La via Francigena pugliese pu risvegliare una ricerca pi laica (come nel volume di Alcide Pierantozzi, Tutte le strade portano a noi, Laterza), o sensibilit pi mistiche, come nel saggio di Sergio Valzania, Andare per le Cattedrali di Puglia, edito da Il Mulino.

Lontani da wi-fi e caricatori di smart phone, in una parola dalla eccedente modernit, si pu riscoprire in Puglia lanima profonda ed eterna del pellegrino, del viandante alla ricerca dei luoghi dellanima, accompagnati dai segni fatali del genius loci.

Per Valzania, autore televisivo ed accademico, la via Francigena pugliese, seguendo il tracciato dei fedeli che dalla Capitale nel periodo del Medioevo si dirigevano a Brindisi per poi solcare lAdriatico verso i luoghi sacri della Terra Santa, pu incantare per la bellezza di un itinerario ricco di sorprese, che unisce le cattedrali di Ruvo e Bitonto con il rigore semplice della Basilica di San Nicola a Bari.

I viandanti, i pellegrini tratteggia Valzania nella sua opera non si fermano mai ad ammirare un paesaggio, come fanno invece gli automobilisti (). Camminando si diventa parte del territorio che si attraversa, lo si conosce da dentro e non si prova il desiderio di osservarlo dal di fuori, anzi, lidea stessa di estraniarsi dal luogo nel quale ci si trova per assumere latteggiamento di chi cerca una bellezza paesaggistica appare incomprensibile.

Il sudore e la fatica del cammino diventano strumenti per ritrovare una quiete psicologica, con il pellegrino libero di lasciare che i ricordi di viaggio si depositino nella mente con il disordine delle foglie che cadono dagli alberi.

Non solo devozione religiosa, o cattolicesimo rigenerato dal connubio tra fede e natura: camminare per la via Francigena pugliese una scelta di cura per la propria esistenza, perdendo il proprio sguardo nelle geometrie di borghi centenari e di architetture dove larte declina il genio italiano. Il rosone di Ruvo, la meraviglia del mosaico del grifo a Bitonto e le venature ecumeniche nella cripta della Basilica di San Nicola, dove si incrociano preghiere in russo, canti popolari in dialetto barese, e versi del rito antico in latino sono tanti tasselli del mosaico incantato del territorio pugliese.

Da riscoprire rinunciando ai ritmi tribali delle giornate postmoderne, scommettendo nel vincere e leventuale stanchezza i propri limiti in un cammino a piedi, tra lentezza, dolcezza dei paesaggi e ricerca interiore di equilibrio.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news