LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MANTOVA - Podestà, in autunno riprende il restauro
di Nicola Corradini
11 luglio 2016 LA GAZZETTA DI AMNTOVA


Ancora uno slittamento per l'avvio dei lavori per il primo lotto del restauro di Palazzo del Podestà. Il sindaco Mattia Palazzi avrebbe voluto vedere il cantiere all'opera già da luglio sul monumentale ma decadente palazzo del centro storico, ma ha dovuto accettare uno slittamento in autunno per consentire alla sovrintendenza di valutare le modifiche apportare al progetto per ottemperare ai suoi rilievi. «In settembre saremo pronti a entrare nella fase operativa» ha detto il sindaco nel corso di un incontro con i commercianti che lavorano sotto la mole del palazzo medievale e che erano piuttosto preoccupati per la tempistica dei lavori e per gli effetti che questi avranno sui loro bilanci. All'incontro con una decina di esercenti c'erano, oltre a Palazzi, anche l'assessore ai lavori pubblici Nicola Martinelli e quello alle attività produttive nonché al bilancio, il vice sindaco Giovanni Buvoli. La novità sulla data del taglio di nastro dei lavori da 14 milioni (almeno secondo l'appalto lanciato qualche anno fa) che dureranno circa un anno e che rappresentano il primo lotto funzionale della più complessa opera di recupero e restauro del monumento di piazza Broletto, non è l'unica emersa nel corso del confronto. Perché ai negozianti, comprensibilmente esasperati dalle impalcature che avvolgono dai tempi del terremoto il palazzo in cui svolgono il loro lavoro e preoccupati per il prolungarsi (da anni) dei rinvii per l'avvio dei lavori, assessori e sindaco hanno assicurato meccanismi di riduzione fiscale (da studiare in base alle tipologie di esercizi) per quanto di competenza del Comune e non solo. L'idea è di sfruttare i teloni del futuro cantiere come spazi pubblicitari da cui ricavare risorse da destinare in parte al sostegno dei commercianti del centro storico e in particolare di quelli coinvolti nell'area dei lavori. «Per essere più precisi – spiega il sindaco – abbiamo pensato di proporre alle imprese una modifica di un capitolato dell'appalto che riguarda appunto i teli del cantiere. L'accordo è che i teli possono essere utilizzati come spazio per la pubblicità, il cui ricavato andrebbe alla ditta che sta lavorando. Noi chiederemo loro, in occasione di un incontro che avremo presto per fare il punto su progetto e avvio dei lavori, di affidare al Comune il compito di raccogliere queste pubblicità. L'idea è di destinare una quota degli introiti, in accordo con Confcommercio e Confesercenti, ai negozi coinvolti». Non sarà l'unico tema oggetto del confronto con la ditta. In ballo ci sono anche i costi dei lavori. Le modifiche apportate al progetto su richiesta della sovrintendenza potrebbero comportare un innalzamento dei costi. Sul quanto e sul come affrontare la novità discuteranno Comune e ditta.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news