LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Rocca d’Anfo modello per il «fund raising»
Maria Paola Pasini
Corriere della Sera - Brescia 14/7/2016

La rinascita della Rocca d’Anfo. Dopo decenni di oblio il complesso napoleonico risorge — un pezzo alla volta — a nuova vita.

«Deve diventare sempre di più punto di riferimento culturale e turistico dell’intera Valsabbia. Sulla Rocca ci giochiamo la sfida dei prossimi anni». Parola di presidente della Comunità montana di Valle Sabbia Giovanmaria Flocchini. E i primi risultati stanno già arrivando. Sono il frutto di un lavoro di paziente tessitura ordito in primis dalla Comunità di Nozza di Vestone che è riuscita a far convergere su un progetto pluriennale contributi stanziati da Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Gal, Fondi destinati ai comuni di confine.

Un grande lavoro di squadra (e di fund raising ) che ha visto protagonisti amministratori locali e regionali che hanno creduto in questa scommessa. In cifre: un milione e mezzo di euro già spesi a partire dallo scorso anno in interventi di messa in sicurezza della struttura e del versante (garantiti in particolare dal Pirellone con gli assessori bresciani Viviana Beccalossi e Mauro Parolini con il pieno appoggio del presidente Roberto Maroni), altri cinque in arrivo per altri lavori (caserma Zanardelli, Osservatorio, ancora sicurezza del pendio, opere di miglioramento degli accessi).

«Sono pagine ancora da scrivere — precisa Flocchini — ma gli impegni sono stati presi e la volontà da parte di tutti è concreta». Dalla scorsa estate migliaia di turisti e residenti hanno potuto accedere al complesso monumentale che sorge lungo il ripido pendio del monte Censo affacciato verso il lago d’Idro. Le visite guidate si sono svolte a cantieri aperti grazie alla disponibilità delle ditte che operavano e all’organizzazione del Gal (Gruppo di azione locale con sede a Barbarano di Salò) e della Comunità montana che hanno curato la parte della comunicazione.

Quest’anno di replica con richieste che arrivano numerose (info: www.roccadanfo.eu si prenota online e quest’anno oltre a sabato e domenica si parte anche il mercoledì con visite in lingua inglese). E siccome il marketing del territorio punta anche sulla valorizzazione dei prodotti locali, ecco che Gal e Comunità montana hanno costruito una rete di ristoranti e sponsor che offrono prodotti a prezzi agevolati ai visitatori della Rocca. Della serie: la promozione di un luogo passa anche attraverso il food and beverage.

Insomma la rocca fa l’occhiolino al futuro turistico della Vallesabbia anche se gli ultimi dati provinciali riferiti al 2015 sono stati tutt’altro che confortanti (32.000 arrivi, 153.700 presenze, rispettivamente –4,21 e –6,37 rispetto al 2014). Nonostante questi dati negativi la Valsabbia prova a crederci sul serio.

«Non ci nascondiamo che c’è molto da fare — prosegue il presidente Flocchini — per troppo tempo il turismo è stato un’attività assolutamente marginale. Eppure siamo in un territorio che ha delle sue particolarità, una sua attrattiva. In questo sforzo di valorizzazione del territorio con la sua storia e le sue bellezze rientra anche la realizzazione di una pista ciclabile che corre intorno al lago d’Idro, l’acquisto da parte del comune di Idro del nuovo battello turistico in servizio estivo sul lago. Tanti piccoli mattoncini, ma noi siamo gente di montagna. Non abbiamo fretta. Gli edifici li costruiamo sicuri stabili. Un pezzetto alla volta».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news