LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Stelvio provinciale, s alla legge
Stefano Voltolini
Corriere del Trentino 14/7/2016

Parco, via libera del Consiglio. Gilmozzi corregge il ministro: sviluppo solo sostenibile

Via libera alla provincializzazione del parco nazionale dello Stelvio. Il Pd e lassessore provinciale Mauro Gilmozzi hanno trovato una mediazione sulla rappresentanza di genere e le quote rosa entrano negli organi di governance. I Cinquestelle bocciano la riforma e intanto Gilmozzi corregge il ministro: Solo sviluppo sostenibile.

TRENTO Il de profundis per la gestione unitaria del parco nazionale dello Stelvio, almeno per liter in Trentino, risuona in un consiglio provinciale privo di voci ambientaliste (se si esclude il lavoro di sponda dei 5 stelle con Degasperi) e con una maggioranza impegnata in ununica mediazione: quella sulla quota di genere per la governance di tutte le aree protette trentine (da un terzo a un quarto dei componenti per il sesso meno rappresentato). Questo il dato relativo allapprovazione, con 21 s, del disegno di legge provinciale proposto dallassessore Mauro Gilmozzi.

Il centrosinistra autonomista ha ratificato, ottenendo ladesione di Progetto Trentino e di Massimo Fasanelli, quanto prevede la norma di attuazione sul parco. Il percorso a sua volta frutto dellaccordo politico sulla provincializzazione dellarea statale ottenuto tra Roma, lAlto Adige (soprattutto per la parte tedesca, che non ha mai gradito listituzione in epoca fascista, nel 1935), il Trentino e gradito anche alla Lombardia. stato lo stesso Gilmozzi ad ammettere le difficolt operative del consorzio introdotto nel 1993 tra gli enti competenti. Bolzano e Lombardia avevano evidenziato la necessit di un assetto diverso per garantire limpegno dei territori ha ricordato lassessore ottenendo lassenso di Degasperi.

LAula ha quindi licenziato i passaggi che normano, riguardo al territorio provinciale, la delega sulla gestione del parco nazionale. Quella che per i critici lo smembramento dellarea protetta. Gilmozzi ha difeso limpianto, citando anche lintervento giudicato infelice del ministro Galletti a Trento. Il ministro ha creato un po di confusione, ma la giunta vuole confermare limpegno del Trentino a sostenere lidea che i parchi hanno lo scopo di promuovere sia la biodiversit sia lo sviluppo economico sostenibile del territorio. Per lassessore la nuova norma non al ribasso rispetto a prima. Il Trentino anzi ha loccasione per ribadire la sua capacit di tutelare lecosistema, creando sviluppo sostenibile e contrastando labbandono dei territori. La gestione unitaria sar secondo la giunta garantita dalle linee guida di azione: pronte in bozza entro settembre, dovrebbero essere approvate entro fine anno per essere operative nel 2017. La governance locale si attua tramite il comitato di coordinamento con capofila gli enti pubblici territoriali e un organismo di partecipazione da definire.

Riguardo agli emendamenti, sono stati respinti quelli di opposizione fra i quali i testi di Degasperi che contenevano le proposte delle associazioni (come i requisiti di competenza per far parte del comitato). S a tutti i dispositivi proposti dallassessore, compreso quello per assegnare un posto alla Sat e uno agli ambientalisti nel comitato. La maggioranza ha avuto un piccolo incidente dAula. Per errore stato approvato (13 s e 12 no) un emendamento di Maurizio Fugatti (Lega nord) abrogativo dellarticolo 17, una norma tecnica di scarso rilievo.

La mediazione interna al centrosinistra si focalizzata sulla quota di genere per tutti i parchi, compreso Adamello-Brenta (diventato un caso perch privo di donne nella governance) e Paneveggio. Il Pd chiedeva almeno un terzo per il genere meno rappresentato negli organismi di vertice. Gilmozzi, pi per la fattibilit tecnica dellarmonizzazione delle nomine, suggeriva di assegnare la soglia solo per le nomine pubbliche. Laccordo si trovato su un quarto.

Se la delusione per limpianto della legge delle associazioni non tarder a farsi sentire, ieri in consiglio giunta quella dellunico contrario in Aula (5 gli astenuti). Un compromesso al ribasso che smembra il parco nazionale dice Degasperi . Ora il territorio come un giacimento da sfruttare. Quanto al Pd, ha fatto scena muta, mettendo solo una bandierina sul genere.

Sempre in tema di quote di genere, stato presentato al consiglio delle autonomie il ddl Maestri-Bezzi sulla doppia preferenza di genere alle elezioni provinciali. Sindaci divisi fra perplessi e favorevoli.



news

24-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news