LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - Pigliaru: l’ultima chance contro lo spopolamento
di Paolo Merlini
16 LUGLIO 2016, LA NUOVA SARDEGNA

NUORO I più critici dicono già che la coperta è troppo corta e non basterà per tutti: a fronte di 81 milioni disponibili sono stati presentati progetti per quasi 330 milioni di euro. Sarà tutt'altro che semplice, dunque, ma altrettanto inevitabile una severa selezione delle proposte scaturite dai cinque tavoli tematici che costituiscono l'ossatura del Piano straordinario di rilancio del Nuorese. Piano , o meglio protocollo d'intesa, che ieri il presidente della Regione Fancesco Pigliaru ha firmato insieme con una lista interminabile di rappresentanti istituzionali, del mondo degli imprenditori e dei sindacati, a cominciare dall'amministratore straordinario della Provincia, Alessandra Pistis, che avrà il ruolo di coordinamento e dei rapporti tra il territorio e l'ente regionale. La prima pietra comunque sia è stata posata e ora non resta che dare corso all'ultimo corposo piano di sviluppo per le zone interne, con la speranza che dopo decenni di illusioni e di soldi pubblici gettati alle ortiche possa realmente contrastare l'inesorabile spopolamento e il costante impoverimento del Nuorese. C'è una novità rispetto al passato, ed è di assoluto rilievo: la Regione decide, almeno in questa fase, di chiudere i rubinetti al sovvenzionamento indiscriminato di iniziative industriali che hanno lasciato nei territori solo macerie, inquinamento o truffe (leggi accordo di programma per Ottana di 15 anni fa), e punta su agroalimentare, cultura e ambiente. Pigliaru lo aveva detto nella prima riunione per il rilancio del Nuorese, nel dicembre 2014, e lo ha ribadito ieri: anche l'agroalimentare deve farsi in qualche modo industria, crescere di dimensioni e diventare una voce economica importante e non occasionale di questi territori; e accanto agli incentivi alle produzioni tipiche delle aree interne va stimolato il turismo. «Dobbiamo essere capaci di attrarre visitatori – dice il presidente della Regione – E per questo non servono soltanto soldi, ma soprattutto il coraggio politico di operare scelte precise». Per Pigliaru dunque il futuro di un territorio altrimenti marginalizzato è nella capacità di mostrare il meglio di sé attraverso prodotti interessanti che possano affrontare il mondo del commercio via internet, insieme con un'offerta che coniughi ambiente, cultura e archeologia. «Fondamentale sarà il ruolo dei parchi», dice il presidente della Regione, e non a caso la riserva regionale di Tepilora sarà il primo soggetto istituzionale a veder premiato (e finanziato) il proprio progetto. Pigliaru, è noto, crede molto nel potere delle innovazioni tecnologiche, e vorrebbe trasferire nelle zone interne la sperimentazione di un nuovo approccio all'agroalimentare e portare la banda larga di internet dove possibile. «È l'inizio di una storia. Insieme dobbiamo dare vita a una narrazione collettiva che rappresenti un futuro possibile, forse l'unico, per questi territori, e li connetta con il mondo e i mercati. Dobbiamo andare a caccia di visibilità». Il prossimo passo è la selezione dei progetti finanziabili. Il prossimo primo agosto si svolgerà una riunione operativa, Pigliaru ha detto che parteciperà anche se da ieri, ufficialmente, il Piano di rilancio del Nuorese è diventata una partita a scacchi tra gli uffici della Regione e il tavolo, forse troppo ampio, dei rappresentanti del territorio.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news